«Violenze su mia moglie» E lo accoltella: arrestato 42enne

«Violenze su mia moglie»
E lo accoltella: arrestato 42enne

Era convinto che il suo fornitore di droga, un marocchino di 48 anni, avesse abusato di sua moglie e già lo aveva denunciato ai carabinieri. Ma la querela non gli era bastata e così, martedì sera, vedendo che era ancora libero e non in carcere come lui avrebbe voluto, si è fatto giustizia da solo

L’uomo ha impugnato un coltello e gli ha sferrato due fendenti nel basso addome. L’aggressore, un italiano di 42 anni residente a Medolago e con problemi di tossicodipendenza, è stato così tratto in arresto con l’accusa di tentato omicidio. Il ferito è stato invece soccorso dal 118 e trasferito al policlinico di Ponte San Pietro, dov’è stato sottoposto a un intervento chirurgico per la rimozione di un rene, seriamente compromesso da una delle coltellate, ed è stato poi ricoverato: le sue condizioni sono serie, ma non è in pericolo di vita.

Nel frattempo i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Zogno hanno ricostruito la vicenda e arrestato il quarantaduenne: non è escluso che tra i due vi fossero screzi, oltre che per l’episodio della presunta violenza alla moglie dell’italiano, anche per questioni di droga.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 5 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA