Mercoledì 03 Settembre 2014

«A merenda con lo sport»

in programma all’ospedale

È in programma domenica 7 settembre, dalle 15 alle 19, la terza edizione di «A merenda con lo sport», un momento di sensibilizzazione per bambini e adulti sull’importanza della corretta alimentazione e dell’attività sportiva ad ogni età. Una merenda davvero particolare, pensata per le famiglie, che si terrà all’Hospital Street dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII.

Numerose società sportive, che hanno aderito con entusiasmo alla manifestazione, saranno presenti con istruttori e giovani atleti per dare consigli utili e pratici sui vari tipi di sport, dal tennis alle arti marziali, dalla danza al golf. Tra le nuove discipline di quest’anno: scherma, football americano e il tchoukball.

L’importanza di un’alimentazione corretta e bilanciata per crescere forti e sani verrà invece spiegata dagli specialisti della Dietologia Clinica del Papa Giovanni che incontreranno grandi e piccini in Hospital Street negli ambulatori pediatrici, anche con presentazioni in power point e simpatici opuscoli redatti dalle Dietiste. Saranno presenti anche una psicologa, un pediatra gastroenterologo e un neuropsichiatra infantile, per offrire una consulenza ai genitori su aspetti legati al rapporto con il cibo e alla nutrizione. Un gruppo di infermieri si occuperà di accogliere le famiglie e consegnare loro test di autovalutazione e sull’evento.

“ Il nostro ospedale da tempo fa parte della rete degli Health Promotig Hospital, promuovendo iniziative e attività di comunicazione accomunate dall’intento di estendere stili di vita sani, prima arma per prevenire moltissime malattie - ha spiegato Laura Chiappa , direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII-. Lo sport in particolare aumenta il benessere psico – fisico, permette di allenare il cuore, aiuta a tenere sotto controllo il peso e contribuisce a tenere lontane molte malattie pericolose. I più piccoli possono trarre molteplici benefici dalla pratica sportiva, che aiuta lo sviluppo armonico del corpo, rafforza l’autostima e facilita la socializzazione. Con questa consapevolezza abbiamo appoggiato anche quest’anno questa iniziativa dell’Associazione Amici della Pediatria, che con entusiasmo e costanza ci aiuta ogni giorno a prenderci cura dei bambini, non solo di quelli pi ù sfortunati alle prese con la malattia, ma anche di quelli sani, come è giusto che sia in un ospedale come il nostro dove l’attenzione verso la prevenzione va di pari passo con la centralità della cura. Grazie anche a tutte le società sportive che hanno con entusiasmo aderito all’iniziativa ”.

«Siamo felici di impegnarci per il terzo anno consecutivo nell’organizzazione e nel sostegno di questa manifestazione – ha commentato Milena Lazzaroni , presidente dell’Associazione Amici della Pediatria Onlus -. In due anni più di mille bambini hanno partecipato alla prime due edizioni e i riscontri ottenuti sono stati soddisfacenti. Ringraziamo della preziosa collaborazione questa azienda ospedaliera che, attenta ai bisogni dell’infanzia, ha con entusiasmo autorizzato l’evento. È un fatto positivo per noi permettere ai bambini ricoverati di vivere questo momento speciale insieme ai propri coetanei».

Parteciperanno alla manifestazione: le giocatrici della Volley Bergamo, alcuni giocatori dell’ Atalanta, l’allenatore della Primavera neroazzurra Valter Bonacina e Stefano Valtulini pilota impegnato attualmente nel Campionato Italiano Velocità di motociclismo, Moto3 Team Five Racing AX52, tutti convinti dell’importanza che ricopre lo sport nella vita di ognuno.

L’ingresso è libero e gratuito. I bambini potranno fare merenda grazie al sostegno delle famiglie Salvi e Belotti, Lazzarini e de La Marianna. L’evento è patrocinato dall’Azienda Ospedaliera, dall’ASL di Bergamo e dall’Ipasvi, oltre che da Comune e Provincia di Bergamo e coinvolge anche le altre associazioni di volontariato quotidianamente impegnate a favore dei bambini ricoverati. L’azienda BHP, gestore dei parcheggi dell’ospedale, contribuirà all’evento attivando la tariffa oraria di 0,50 euro all’ora dalle 14 alle 20. L’evento si svolgerà anche in caso di pioggia, all’interno dell’ospedale.

© riproduzione riservata