La Casa di cura Palazzolo apre l’ambulatorio acufeni

La Casa di cura Palazzolo
apre l’ambulatorio acufeni

Cinque milioni di italiani soffrono di acufeni ovvero di fastidiosissimi ronzii alle orecchie capaci di condurre la persona che ne viene colpita ad un notevole abbassamento della qualità di vita. Alla Casa di cura Palazzolo nasce un ambulatorio provinciale multidisciplinare. Sabato 16 gennaio si è tenuto a Mariano di Dalmine l’«Open day degli acufenizzati».

Cinque milioni di italiani soffrono di acufeni ovvero di fastidiosissimi ronzii alle orecchie capaci di condurre la persona che ne viene colpita ad un notevole abbassamento della qualità di vita, la patologia può procurare notevole stress psico-fisico con contestuale rischio di ansia, depressione, disturbi del sonno, irritabilità, contrazione dell’attività lavorativa, il tutto ha inizio con la sordità, causa principale di insorgenza dell’acufene, dovuta per lo più alla prolungata esposizione al rumore in ambito lavorativo.

L’acufenizzato non si rende conto di quello che gli sta accadendo, è abbandonato a se stesso senza alcun conforto, se non nell’ambito del proprio nucleo familiare, peraltro impotente nel propinare consigli, gira un numero infinito di Otorini ma la risposta che gli viene comunicata è sempre: «Non c’è nulla da fare», feedback assolutamente che induce il paziente a rifugiarsi in internet dove spesso è preda di squallidi imbrogli, stante le miracolose pillole o pseudo-terapie proposte non solo da improvvisati guaritori, ma da luminari della branca otorino-audiologia che hanno capito come poter guadagnare alle spalle dell’altrui sofferenza.

La «multifattorietà» del disturbo rende necessario un approccio multidisciplinare alla patologia per un giusto inquadramento diagnostico e la proposizione di mirate e personalizzate terapie. Gettando il cuore oltre l’ostacolo ed andando «controcorrente» rispetto alle ricorrenti risposte negative, la «Bergamo Tinnitus Association» da 12 anni sta lottando contro «il nemico invisibile», e stante l’impegno profuso dal presidente Marcello Ferrua, dal vice Giuseppe Visconti, e dai Consiglieri Giuseppe Marchetti, Giacomo Trovesi e Marco Battaglia, scende in campo, circondata da una rete di invidiabili interlocutori quali l’Università di Parma, il Tinnitus Center di Roma e Francesco Lanza, Counselor e Operatore di «Neurofeetback neurottimo Zengar» scende in campo con mezzi appropriati per affrontare senza timori reverenziali l’invalidante patologia acufeni.

«Non solo - ha spiegato Ferrua presentando la struttura e l’open day - Nei giorni scorsi si è tenuto un primo tavolo di lavoro condiviso presso la Casa di Cura “Palazzolo” al quale siamo stati invitati a partecipare dal Direttore Sanitario Stefano Imberti e dall’esperto Otorino-Audiologo Andrea Tani e possiamo pertanto dare l’annuncio ufficiale che in Primavera, la “storica” Casa di Cura che fa capo alle Reverende Suore di Via San Bernardino aprirà l’ambulatorio provinciale “Multidisciplinare dedicato alla patologia acufeni” con strumentazioni all’avanguardia e innovative terapie, il tutto grazie anche all’istruttoria fatta in estate dal direttore generale della nuova Ast Mara Azzi conclusasi con la disponibilità della CDC Palazzolo a prendere in carico la patologia acufene e a monitorarla nel tempo, a tutte queste preziose figure giungano i nostri sinceri ed incondizionati ringraziamenti, anche a nome di tutti i pazienti acufenizzati bergamaschi, che potranno accedere alla struttura inviati dal proprio medico curante con il pagamento del ticket. In prospettiva ritengo pertanto che Bergamo abbia titolo di collocarsi in pole position tra i migliori assoluti ambulatori a livello interregionale . Forti di questo prestigioso risultato di squadra, diamo appuntamento a tutti gli acufenizzati, bergamaschi e non. sabato alle 15,30 all’Oratorio di Mariano di Dalmine per l’Open day».


© RIPRODUZIONE RISERVATA