Sarnico, Habilita investe e potenzia Restyling e nuova risonanza all’ospedale

Sarnico, Habilita investe e potenzia
Restyling e nuova risonanza all’ospedale

Il «Faccanoni» viene potenziato con l’aquisto di una nuova Tac e una Risonanza Magnetica, oltre ad un make-up esterno, il tutto nell’anno del rinnovo della convenzione per la gestione della struttura per altri 9 anni con Habilita.

Nell’anno in cui si aggiudica il bando per la gestione per altri nove anni consecutivi dell’ospedale Faccanoni di Sarnico, il Gruppo bergamasco Habilita ha presentato tre strategici investimenti concretizzati: il potenziamento e alta qualificazione dell’unità operativa di Radiologia, le opere ormai al capolinea di make up generale esterno della struttura e l’apertura del reparto in regime di solvenza con 11 posti letto per cronici. La presentazione sabato 28 ottobre alla presenza delle massime autorità provinciali e locali, tra cui il Questore di Bergamo Girolamo Fabiano, il direttore generale dell’ATS Mara Azzi, il direttore generale dell’ASST di Seriate Francesco Locati, il parlamentare Giacomo Stucchi e l’assessore regionale al Walfare Giulio Gallera. Proprio l’assessore Gallera ha sottolineato: «Sarnico è un esempio positivo della collaborazione fra pubblico e privato, con una realtà dedicata alla riabilitazione che di fatto completa un percorso per i pazienti spesso indispensabile. Fa poi piacere prendere atto degli investimento tecnologici nelle strumentazioni d’avanguardia».

A fare gli onori di casa il presidente di Habilita Roberto Rusconi e il direttore sanitario della struttura lacustre Giovanni Taveggia. «Il potenziamento del settore della diagnostica per immagini con una nuovas Tac e Risonanza magnetica nucleare ad alto campo Magnetom Essenza», ha spiegato Taveggia, «ci consentono indagini complete e di altaissima qualità e quindi maggiore concorrenzialità». Sul fronte del lifting esterno alla struttura ha chiarito il presidente Rusconi: «Abbiamo investito 1,5 milioni di euro per il rifacimento delle facciate e la riqualificazione generale delle aree esterne. Il tutto dopo un percorso gestionale iniziato nel 2007 e che ha visto Habilita investire a Sarnico oltre 6 milioni di euro». Tris di novità completato dalla creazione di un reparto per solventi, cinque stanze doppie e una singola, con tariffe agevolate,con standard di ultima generazione. Ma altre novità potrebbero giungere anche nel 2018, con la riqualificazione dell’edificio del Cra, la Comunità Riabilitativa di Alta Assistenza, adiacente il Faccanoni. Soddisfatto il sindaco di Sarnico Giorgio Bertazzoli, per una struttura che, attiva in ambito riabilitativo, conta 103 posti letto e 160 addetti ed è la prima realtà occupazione per Sarnico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA