Cesvi, anche la moda e il design orobico per l’asta del sorriso

Fino al 4 novembre, su CharityStars, oggetti unici donati da Scavia, Zegna, Trussardi, Tod’s, Crida, Ferragamo, Agapanthus, Albini, Zanetti, Catellani&Smith, LeFay Resort, Ferrari Trento e altri per sostenere le Case del Sorriso di Cesvi.

Cesvi, anche la moda e il design orobico per l’asta del sorriso

Fondazione Cesvi lancia un’asta solidale su CharityStars a sostegno delle Case del Sorriso, strutture di tutela dell’infanzia che forniscono servizi e accoglienza a orfani, minori che vivono in strada o in stato di abbandono e bambini vittime di sfruttamento e violenza anche nel contesto familiare. Il progetto fa parte della campagna «Quando sarò grande» con la quale Cesvi supporta gli interventi di protezione all’infanzia, attivi in Italia e nel Mondo.

Tra i premi messi all’asta le perle e i preziosi gioielli di Scavia, borse e accessori di Tod’s, Trussardi, Salvatore Ferragamo e Zegna, voucher per la realizzazione di abbigliamento su misura di Albini Group, un bellissimo abito di Crida, i capi di forte_forte e i gioielli artigianali di Agapanthus. Tra le aziende che partecipano all’iniziativa solidale anche Catellani & Smith che ha donato una lampada artigianale, l’azienda Zanetti con il cofanetto Deluxe di prodotti agroalimentari, Valdo e Ferrari Trento con speciali bottiglie. Inoltre, online anche una gift box de LeFay Resort.

Fondazione Cesvi, attraverso la campagna «Quando sarò Grande», si impegna a proteggere la vita e la salute dei bambini in situazione di emarginazione e disagio in Zimbabwe, Sudafrica, Haiti, Brasile, Perù e India, promuovendo la realizzazione dei loro diritti fondamentali attraverso il progetto Case del Sorriso, dove bambine e bambini trovano cibo, cure, istruzione e opportunità di costruirsi un futuro migliore. La Fondazione interviene inoltre in Italia con un programma nelle città di Bergamo, Napoli e Bari allo scopo di prevenire, identificare e contrastare i fenomeni di trascuratezza, maltrattamento e abuso ai danni di minori affrontando il problema a più livelli: individuale, familiare e comunitario.

L’asta benefica rimarrà aperta fino alle ore 12 di giovedì 4 novembre e sarà in costante aggiornamento con oggetti ed esperienze messe a disposizione dalle aziende. I premi verranno poi battuti nel corso della Charity Dinner della Fondazione il 4 novembre. Per partecipare all’asta solidale di Fondazione Cesvi clicca qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA