Alzano, Factory Market Il mercatino alternativo

Alzano, Factory Market
Il mercatino alternativo

Domenica 29 marzo torna il Factory Market, un appuntamento all’insegna dei giovani e della creatività.

Con una novità: uno spazio d’eccezione, come quello delle ex Cartiere Pigna (Fase Fabbrica Energia Seriana, ndr), dalle 11 alle 21 si riempirà di numerosi espositori da tutto il nord Italia con vintage, handmade, dischi, editoria, illustrazione e un angolo speciale pensato per le mamme e i loro bambini.

Da Bergamo, quindi, per questa nuova edizione ci si sposta ad Alzano Lombardo, in via Pesenti, con i tradizionali padroni di casa: Alberto Guerrini e Nicoletta Brescianini, coppia e fondatori di Coffee N Television, concept store di grande tendenza e ricerca, punto di riferimento per la moda d’avanguardia.

Questo tipo di market nasce infatti nell’estate 2011 nella splendida cornice del parco di Sant’Agostino, in Città Alta. Da piccolo contenitore di banchetti handmade, vintage e artistici , si è trasformato in poche edizioni in un riferimento per i bergamaschi e non solo, smuovendo un pubblico di differenti fasce d’età e provenienza. Da qui l’esigenza di trovare uno spazio più adeguato, che potesse contenere tutto il progetto, sempre più legato all’arte e alla condivisione, ma soprattutto il pubblico in crescita esponenziale.

La scorsa stagione estiva il market si è così spostato nel parco di Redona, a Bergamo, con una grande affluenza. Da qui l’idea di una nuova location: le Ex-Cartiere Pigna, con il fascino dell’edificio industriale, sono uno spazio perfetto dove esporre lavori handmade, organizzare workshop gratuiti e fruibili da tutti («favorendo una positiva circolazione di idee/esperienze ed una maggiore e attiva conoscenza delle progettualità locali» spiegano gli organizzatori), ma anche scambiare o vendere capi vintage sostenendo così una politica del «riciclo»: vecchi dischi che andrebbero altrimenti accantonati o buttati, oggetti di varia natura come polaroid, super8, mangiadischi, libri, fotografie, cartoline antiche.

«Factory market si differenzia da un comune market soprattutto per il suo spirito e per la sua struttura: è un non-mercatino organizzato da giovani per i giovani, ma anche per le famiglie e i bambini. L’atmosfera che si respira è una fresca aria europea che si può ritrovare passeggiando per il mercatino delle pulci a Parigi, o il Mauerpark a Berlino o ancora la stessa Bricklane a Londra» concludono Alberto e Nicoletta. Una pagina Facebook per tutte le info («Factory Market»), non mancheranno una merenda bio e un happy hour all’insegna della musica.

Fabiana Tinaglia


© RIPRODUZIONE RISERVATA