Addio a Gabrieli, per mezzo secolo direttore amministrativo della Siad
Roberto Gabrieli

Addio a Gabrieli, per mezzo secolo
direttore amministrativo della Siad

È morto domenica 7 febbraio il dottor Roberto Gabrieli, 80 anni, residente in via Torino 13, zona ex Ospedali Riuniti. Mercoledì i funerali al cimitero di Bergamo.

Era molto conosciuto in città anche per aver ricoperto il ruolo di direttore amministrativo per oltre 10 lustri alla Siad. Alle dipendenze dell’azienda bergamasca era entrato all’età di 25 anni non appena laureatosi a pieni voti in Economia e commercio a Milano . Ad aprirgli le porte della Siad era stato il papà, il commendator Ettore, uno dei pionieri nonchè importante azionista della stessa azienda di via San Bernardino. Subito Roberto ha conquistato la stima dei colleghi e poi, con l’avanzare in carriera, dei collaboratori. Portato al dialogo e dotato di un umorismo sottile, si era circondato di numerosi amici e conoscenti. Colpiva, sul lavoro, per la professionalità. Dall’aspetto signorile, immancabilmente elegante, interpretava in ogni circostanza il classico uomo di altri tempi.

Nell’aprile scorso Gabrieli aveva perso la moglie Maddalena Passera, apprezzata anestesista in pensione dell’Ospedale Papa Giovanni, a causa del Covid . La malattia l’aveva contratta assistendo il fratello medico di base a Verdello, anch’egli deceduto in seguito all’epidemia. Per Roberto una perdita incolmabile. Era molto legato all’amato figlio Giuseppe così come ai fratelli minori Claudio, Giorgio e Sergio. I funerali si svolgeranno mercoledì alle 9,15 nella chiesa di Ognissanti al cimitero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA