Albergatori all’attacco di Airbnb «Dilaga, ma senza autorizzazioni»

Albergatori all’attacco di Airbnb
«Dilaga, ma senza autorizzazioni»

Il caso di Bergamo: 517 annunci pubblicati su Airbnb., ma solo un centinaio figurano nell’elenco delle 455 strutture che hanno comunicato l’attività al Comune.

Il portale Airbnb, ad agosto 2016, poneva in vendita in Italia 222.786 strutture (erano solo 234 nel 2009). Lo rileva Federalberghi in un monitoraggio presentato in apertura del Ttg Incontri a Rimini sottolineando che si tratta di una crescita esponenziale alla quale non fa seguito «una significativa variazione del numero di attività ufficialmente autorizzate »: le strutture extralberghiere censite dall’Istat erano 104.918 nel 2009, oggi sono a quota 121.984. Il picco a Roma con 23.889 alloggi e a Milano con 13.200.

© RIPRODUZIONE RISERVATA