«Aumentare le vaccinazioni per evitare il colpo di coda estivo. Il coprifuoco? Serve»

«Aumentare le vaccinazioni per evitare il colpo di coda estivo. Il coprifuoco? Serve»

L’infettivologo Galli: «Le riaperture sono state troppo precoci. I prossimi 15 giorni cruciali. Il coprifuoco? Se si ha la testa si capisce il senso».

Premessa: «È venerdì, stiamo lavorando come matti e ho promesso di diradare i contatti con la stampa». Poi però Massimo Galli, direttore del reparto Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, come sempre si appassiona e non si sottrae alle domande.

Il dato del giorno è che l’Rt cresce ancora (siamo a 0,92) e il professore non è stupito dal fatto che qualcuno cerchi di ridimensionare il valore di questo parametro per stabilire la gravità o meno della situazione: «Ognuno in questi giorni cerca di tirare l’acqua al proprio possibile mulino», commenta con filosofia. Per quanto lo riguarda, il dato cruciale per inquadrare che estate ci attende «è capire se la risalita dei vaccini riesce a incrociare la discesa dei casi e dei ricoveri, altrimenti rischiamo il colpo di coda di giugno-luglio». L’orizzonte decisivo, quindi, sono i prossimi quindici giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA