Casa esplosa a Seriate, il sopralluogo La prima ipotesi: tubo forato per sbaglio
Il tetto distrutto della casa dove è avvenuta l’esplosione (Foto by Vanessa Santinelli)

Casa esplosa a Seriate, il sopralluogo
La prima ipotesi: tubo forato per sbaglio

Potrebbe essere stata la perdita in una tubatura del gas a provocare l’esplosione nella palazzina di via Dante a Seriate, costata la vita lunedì 16 marzo al 27enne Lorenzo Giannini.

Questo il primo esito del sopralluogo dei carabinieri della tenenza di Seriate e dei vigili del fuoco del Niat (Nucleo investigativo antincendi territoriale) durato oltre cinque ore. Dalle 10,15 a poco prima delle 16 (un’autoscala è rimasta fino alle 17,30 per rimuovere le tegole pericolanti) gli investigatori sono entrati nell’appartamento del giovane, da cui è partita l’esplosione, per effettuare una serie di accertamenti che proseguiranno domani mattina con un’attrezzatura speciale.

Il sopralluogo nella palazzina esplosa a Seriate

Il sopralluogo nella palazzina esplosa a Seriate
(Foto by Beppe Bedolis)

© RIPRODUZIONE RISERVATA