Covid, dall’analisi delle acque di scarico si può  anticipare di 15 giorni la curva epidemica

Covid, dall’analisi delle acque di scarico si può anticipare di 15 giorni la curva epidemica

Lo studio dell’Istituto Negri ha dimostrato che l’analisi delle acque reflue può anticipare di 7-14 giorni l’andamento della curva epidemica rispetto ai sistemi di sorveglianza esistenti.

L’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri , Irccs Dipartimento Ambiente e Salute, e l’Università Statale di Milano, Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute, con la partecipazione di Regione Lombardia, hanno monitorato l’andamento della pandemia di Covid-19 mediante analisi del virus, Sars-CoV-2, nei reflui urbani, seguendo un approccio innovativo chiamato «epidemiologia delle acque reflue». I risultati sono stati appena resi pubblici su medRxiv a questo link .

Lo studio, primo in Italia per numerosità di campioni analizzati, ha dimostrato l’affidabilità dell’ «epidemiologia delle acque reflue» come strumento di sorveglianza dell’andamento epidemico del virus nella popolazione, in grado di anticipare di 7-14 giorni l’andamento della curva epidemica rispetto ai sistemi di sorveglianza esistenti .

© RIPRODUZIONE RISERVATA