Covid, Valgoglio chiude tutto e chiede lo screening
Il sindaco Angelo Bosatelli in un video messaggio

Covid, Valgoglio chiude tutto
e chiede lo screening

Coronavirus, salgono a 36 contagiati nel piccolo paese di 586 abitanti in alta Val Seriana. La serrata decisa dal sindaco: «Ora però qualcuno intervenga, altrimenti lo farò io».

Scuole materna e primaria chiuse. Chiuse anche le attività commerciali con esclusione del negozio di generi alimentari e tabaccheria. La serrata da «quasi zona rossa» scatta oggi a Valgoglio e a deciderla è il sindaco Angelo Bosatelli: nel paesino di 586 anime dell’alta Valle Seriana, ai piedi dei monti che fanno corona al Pizzo Pradella, la situazione contagi si aggrava. Nei giorni scorsi i casi di Covid-19 in paese erano 26, con cinque persone ricoverate in ospedale. «Purtroppo – ha comunicato ieri il sindaco Angelo Bosatelli – la situazione si è aggravata, ora i casi sono 36 e positive sono risultate, da tampone effettuato nei giorni scorsi, anche due sorelline. Una frequenta la sezione “Gattini” della scuola materna statale e l’altra la pluriclasse di quarta e quinta delle scuole elementari. Me lo ha comunicato la mamma delle sorelline e immediatamente ci siamo dati da fare per affrontare la nuova realtà». Bosatelli ha subito avvertito i genitori dei bambini frequentanti le classi delle due sorelline che si sono recati alle scuole e hanno accompagnato a casa i loro figli, per i quali dovrebbero essere previsti – si aspettano i pareri sanitari in merito – tamponi e quarantena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA