Dpcm nel comune più piccolo della provincia  «Blello, in 75 blindati in 2 km quadrati»

Dpcm nel comune più piccolo della provincia
«Blello, in 75 blindati in 2 km quadrati»

Blello come se fosse Roma o Milano. Un microcosmo di 75 anime, soprattutto anziani, in due chilometri quadrati, come se fosse una grande città.

«A Natale, Santo Stefano e Capodanno i miei concittadini si sentiranno un po’ agli arresti domiciliari. C’è chi ha familiari a Berbenno e chi a Brembilla, Ma non potranno uscire dal paese per incontrarli». Il sindaco di Blello invita al buon senso. L’ultimo Dpcm del governo vieterà nei giorni festivi lo spostamento tra Comuni. Norma che varrà per Roma come per il più piccolo Comune della nostra provincia. Blello non ha negozi, farmacia o bar. Case sparse, la chiesa e il cimitero più a monte, la strada provinciale in basso.

Quella che collega le famiglie al resto del mondo. Ma nelle festività, proprio quando i legami diventano più forti, non potranno spostarsi. «Mentre chi abita nella grandi città avrà libertà di movimento per chilometri e chilometri - dice ancora il primo cittadino che abita a Rota Imagna - da noi la gente dovrà starsene in paese. Evidentemente a Roma non hanno ben chiara la geografia dell’Italia, che è composta soprattutto da piccoli Comuni montani come il nostro». E forse in questi giorni proprio gli abitanti di Blello si rammaricano della mancata fusione con il vicino comune di Val Brembilla, fusione che doveva avvenire una decina di anni fa. Ma poi si fece dietrofront. Ora l’ipotesi di aggregazione è tornata in auge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA