Il tennis la sua grande passione Ponteranica piange Carlo Corna
Carlo Corna

Il tennis la sua grande passione
Ponteranica piange Carlo Corna

Si è spento sabato mattina, a 77 anni, Carlo Corna, generoso e altruista, sempre disponibile, e grande appassionato di tennis, molto conosciuto e stimato a Ponteranica per aver gestito e curato il primo campo da tennis del paese.

Sin dai primi anni Settanta Carlo ha fatto parte di squadre di soccorso sulle piste da sci, in particolare al Monte Pora. Ai molti impegni di lavoro in ambito metalmeccanico all’estero, in Germania, in Francia, a Dubai, aveva sempre affiancato la montagna e il tennis, sue grandi passioni. «Nel 1995 a Ponteranica viene realizzato un primo campo da tennis nel parco Leto di Priolo alla scuola media Don Lorenzo Milani – ricorda Claudio Armati, ex sindaco di Ponteranica –. A Carlo vengono affidate la cura e la gestione del nascente circolo “Amici del tennis”. Il termine amici è significativo e Carlo lo comprende appieno: deve essere un luogo dove lo sport è anche un mezzo per creare coesione e relazioni».

Nasce così un centro di aggregazione con più di 150 iscritti e un torneo regionale di 3 a categoria giunto ormai alla sua quindicesima edizione. «Tutto doveva essere in ordine e perfetto – afferma Stefano Mazzucchetti, presidente del circolo Amici del tennis –. Era insuperabile nella gestione dei campi e anche un grande conoscitore di questo sport». Carlo lascia la moglie Piera, la figlia Rosanna, il genero Sergio e le adorate nipoti Martina e Rosaria. L’ultimo saluto nella chiesa parrocchiale di Paladina oggi pomeriggio alle 15. «In tanti anni di lavoro non l’ho mai visto prendersi un giorno di ferie o stare a casa in malattia – afferma la figlia –. E così è stato anche per il tennis. Più si impegnava, più ne era soddisfatto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA