«Lo sci può aprire in sicurezza, serve la volontà politica»
La Val Carisole fotografata nei giorni scorsi (Foto by Foto Maurizio Scalvini)

«Lo sci può aprire in sicurezza,
serve la volontà politica»

Linee al vaglio del Cts, decisione in settimana. Fossati (Valtorta-Bobbio): ci sentiamo presi in giro. Seletti (Pora): ci dicano con anticipo cosa intendono fare.

La speranza di aprire c’è ancora. E anche i gestori degli impianti di sci orobici, di fatto, sarebbero pronti. Ma le incognite restano tante. Secondo l’ultimo Dpcm, teoricamente, dal 15 febbraio prossimo, le stazioni sci potrebbero riaprire. Tanto più che, la Lombardia, ora si trova in zona gialla. «Più della metà del fatturato ormai è andato perso - dicono i gestori - ma almeno si riuscirebbe a recuperare qualcosa». Considerando anche che l’apertura cadrebbe nella settimana di Carnevale (di rito romano all’inizio e ambrosiano nel weekend), quindi, probabilmente, con un buon afflusso. Quell’afflusso, in realtà, che le linee guida recentemente approvate dalle Regioni e inviate al Comitato tecnico scientifico, cercano comunque di limitare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA