Nembro si mobilita per la Casa di riposo In due mesi già raccolti 300 mila euro
Uno dei banchetti allestiti per raccogliere fondi

Nembro si mobilita per la Casa di riposo
In due mesi già raccolti 300 mila euro

Gara di solidarietà. Tra i donatori una ultranovantenne che si è detratta 10 centesimi al giorno

L’obiettivo è quasi raggiunto, ma la vera notizia è la «meravigliosa gara di solidarietà» che si è messa in moto. Chi fa notare che in questa seconda ondata della pandemia è venuta meno la coesione, che ognuno si arrangia come può da sé, faccia un giro a Nembro. Paese tra i più colpiti dal Covid la scorsa primavera, ora ha ingaggiato, unito, un’altra battaglia: quella per salvare la «sua» casa di riposo, a rischio chiusura dopo la dolorosa morte di 34 dei suoi 87 ospiti e il conseguente vuoto alla voce entrate, qualcosa come 50 mila euro in meno al mese. E ci sta riuscendo, a suon di vendite in piazza, donazioni più o meno cospicue da parte di singoli cittadini e aziende, pizzate con consegna a domicilio e artigiani che rinunciano a omaggiare i loro clienti e, per Natale, versano il corrispettivo dei cadeaux alla struttura di via Frati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA