Nuovi volti nei capolavori del Caravaggio  Sono quelli dei nonni della casa di riposo
l «San Girolamo scrivente» ha per protagonista Enrico Gualandris, ospite della Rsa Vaglietti di Cologno

Nuovi volti nei capolavori del Caravaggio
Sono quelli dei nonni della casa di riposo

L’idea di Maurizio Cansone, presidente della Rsa Vaglietti Corsini di Cologno al Serio, che coinvolge ospiti e dipendenti. La «rilettura» di alcune celebri tele, riprodotte nei quadri fotografici: alla fine una mostra, che diventerà itinerante.

«I giovani belli sono incidenti di natura ma gli anziani belli sono opere d’arte». Questa frase di Eleanor Roosevelt, scelta per aprire il libro fotografico in fase di realizzazione, ha letteralmente preso vita alla casa di riposo di Cologno al Serio, la Fondazione Rsa Vaglietti Corsini. Dove gli anziani ospiti, ma anche operatori e volontari, si sono prestati a fare da modelli diventando protagonisti viventi di trenta capolavori di Caravaggio, riprodotti minuziosamente in ogni dettaglio.

Un progetto dal forte valore simbolico ed educativo, chiamato «Ombre e luci», che sta prendendo forma nella ex ghiacciaia della cascina che ospita il centro diurno integrato, per l’occasione trasformata in set fotografico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA