Oltre il Colle, una chiamata da Seattle Il chip di Giorgio conquista Amazon
Giorgio Manenti, 23 anni, di Oltre il Colle

Oltre il Colle, una chiamata da Seattle
Il chip di Giorgio conquista Amazon

Il giovane, 23 anni – con i compagni di università Filippo Pennati Belluschi, Sofia Lamperti e Giulia Merati – ha vinto prima la tappa lombarda e poi il premio europeo dell’«Amazon innovation award 2018». E dal colosso Usa sono arrivate anche opportunità di lavoro.

Dalla Valle Brembana per stupire e rivoluzionare Amazon. È la storia di Giorgio Manenti, 23 anni, originario di Oltre il Colle, che, con tre compagni di università, Filippo Pennati Belluschi, Sofia Lamperti, Giulia Merati, ha vinto, prima la tappa lombarda, e, poi, il premio europeo dell’«Amazon innovation award 2018».

Giorgio, dopo aver studiato al Liceo scientifico «Turoldo» di Zogno e aver conseguito la laurea triennale in Ingegneria gestionale al Politecnico di Milano il 23 settembre 2017, ha intrapreso un percorso di doppia laurea in Industrial engineering (Ingegneria industriale) alla Tsinghua University di Pechino, in Cina, e Management engineering (Ingegneria gestionale, ma in inglese) al Politecnico di Milano. Ed è proprio durante questo percorso universitario che ha avuto la possibilità di partecipare al premio di Amazon. «Il progetto – racconta Giorgio – è stato realizzato all’interno del corso di Logistics management che ho seguito al Politecnico. A inizio marzo 2018 i nostri professori Alessandro Perego e Riccardo Mangiaracina, con alcuni rappresentanti di Amazon Europa, ci hanno presentato “Amazon innovation award 2018”, una competizione, giunta alla sua terza edizione, che si basa sul dare un’idea innovativa ad Amazon per incrementare la sicurezza nei loro magazzini e ridurre il numero di lavori pericolosi che i magazzinieri fanno, riducendo lo spostamento di pacchi pesanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA