Padre Pedro, una vita a fianco degli ultimi Il sacerdote verso gli altari: via alla causa
Padre Pedro con alcuni dei tanti bimbi di cui si è reso cura nel corso delle sue missioni

Padre Pedro, una vita a fianco degli ultimi
Il sacerdote verso gli altari: via alla causa

Dopo il nulla osta della Congregazione delle Cause dei Santi, decretato in Brasile l’inizio della causa di beatificazione e canonizzazione. Il sacerdote originario di Ponte Nossa, morto nel 2009, è stato sempre un pioniere, come parroco missionario nel Polesine e nell’America Latina.

Giovedì 20 febbraio a Teresina (Brasile) l’arcivescovo Jacinto Brito ha dichiarato l’inizio ufficiale della causa di beatificazione e canonizzazione del Servo di Dio don Pietro Balzi, prete originario di Ponte Nossa e appartenuto alla Comunità missionaria del Paradiso, mancato nell’ottobre 2009.

Ricevuto il nulla osta della Congregazione delle Cause dei Santi, padre Pedro Balzi – come veniva chiamato dalla sua gente – può d’ora in poi essere invocato come Servo di Dio, e una preghiera per la devozione privata è stata pubblicata dall’arcivescovo di Teresina. Le prossime tappe prevedono uno studio critico degli scritti e documenti storici e la costituzione di un Tribunale per ascoltare i testi. Il postulatore della causa è padre Igor Torres, della Diocesi di Teresina, nato e cresciuto nella parrocchia di Vila da Paz, quindi «figlio spirituale» del Servo di Dio. Attualmente vive a Roma, dove studia Bioetica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA