Parto in auto, Chiara e la mamma stanno bene: «Grazie alle ostetriche»
Ardesio in una foto d’archivio

Parto in auto, Chiara e la mamma
stanno bene: «Grazie alle ostetriche»

La bimba è nata in un parcheggio a Nembro, sabato 20 marzo. Partiti da Ardesio direzione Seriate, i Verzeroli erano seguiti in auto da un’ostetrica, poi raggiunti anche da una collega.

Aveva tanta fretta di venire al mondo per poter conoscere la sua famiglia: la piccola Chiara, terzogenita di Monica Maver e Alex Verzeroli di Ardesio, è nata sabato 20 marzo alle 6,30 del mattino in auto , lungo il tragitto tra la frazione di Marinoni (Ardesio) e il punto nascita di Seriate, grazie all’aiuto delle ostetriche del progetto Terre Alte. Tante emozioni, un po’ di spavento ma soprattutto una storia con un lieto fine per la piccola Chiara e i suoi due genitori. Ieri mattina alle 5,15 Monica ha avvertito i primi dolori e con il marito è partita subito verso l’ospedale di Seriate, punto nascita di riferimento per il territorio seriano dopo la chiusura di quello di Piario nel 2018 e lo stop temporaneo di Alzano per la pandemia. Lasciati i due piccoli figli di 4 e 2 anni con i nonni, Monica e Alex sono partiti alle 5,30 avvisando l’ostetrica del progetto Terre Alte che era reperibile ieri mattina, ovvero Patrizia Bertasa che si è poi consultata con la collega Caterina Bergamini per raggiungere la coppia lungo la strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA