Pedrengo, al posto dei liquori 12 mila bottiglie di gel disinfettante

Pedrengo, al posto dei liquori
12 mila bottiglie di gel disinfettante

Dai liquori al disinfettante per le mani. Un «salto» pieno di generosità quello del Gruppo Dilmoor, leader nella produzione e distribuzione di distillati, vini e bevande, che ha deciso di produrre nel proprio stabilimento di Pedrengo oltre 12.000 bottiglie di soluzione alcolica per l’igiene delle mani da regalare alle strutture ospedaliere bergamasche impegnate nella lotta al coronavirus.

Il Gruppo ha messo a disposizione l’alcol, normalmente utilizzato per la produzione di spiriti e liquori, gli impianti di miscelazione ed imbottigliamento e le proprie competenze per produrre, secondo le indicazioni pubblicate dall’Organizzazione mondiale della sanità, il disinfettante. Le prime 6 mila bottiglie saranno consegnate questa settimana (si comincia oggi), poi la distribuzione continuerà fino a raggiungere il totale di 12 mila (ndr, si tratta di un unico lotto, non di una produzione che andrà avanti in modo permanente).

Le bottiglie di disinfettante pronto all’uso hanno una forma particolare, che ricorda proprio quella delle bottiglie di liquore, e sull’etichetta compare lo slogan «Bergamo #MolaMia». Il Gruppo Dilmoor è costituito dalle società Dilmoor, Perlino e Celebrity, con stabilimenti produttivi e magazzini a Pedrengo e Asti. Produce distillati, liquori, vini, spumanti, vermouth e bevande, ma mai prima d’ora si era cimentato nella produzione di disinfettante per le mani. Né avrebbe mai immaginato di farlo, ma di fronte all’emergenza coronavirus che ha coinvolto pesantemente la provincia di Bergamo il desiderio di dare una mano in modo concreto ha fatto nascere questa idea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA