Pontida, la vestaglia prende fuoco Colpa della sigaretta: grave una 65enne

Pontida, la vestaglia prende fuoco
Colpa della sigaretta: grave una 65enne

In sedia a rotelle, ha 65 anni. Ustioni a torace, addome e braccio: l’ha soccorsa il marito e poi il 118: è in gravi condizioni.

Momenti di paura domenica mattina a Pontida, dove una donna di 65 anni ha riportato gravi ustioni in diverse parti del corpo dopo che la vestaglia che indossava ha preso fuoco mentre lei tentava, purtroppo invano, di accendersi una sigaretta. La donna, soccorsa prima dal marito e poi dal personale del 118, si trova ora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, anche se potrebbe essere trasferita a breve in uno dei cosiddetti centri per «grandi ustionati».

Su quanto avvenuto stanno facendo luce anche i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Zogno: nessun dubbio sull’accidentalità dell’episodio. La sessantacinquenne si trova sulla sedia a rotelle e questo le ha purtroppo impedito di muoversi agilmente quando la vestaglia che indossava ha preso fuoco. Tutto è avvenuto – stando a quanto è stato possibile sapere – nel giro di una manciata di secondi, attorno alle 7, nella casa dove la sessantacinquenne vive con il marito, in via Cristoforo Colombo a Pontida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA