Tre anni fa il treno deragliato a Pioltello Valentina, medico come la mamma morta
Fiori alla stazione in ricordo delle vittime del deragliamento ferroviario a Pioltello, tre anni fa

Tre anni fa il treno deragliato a Pioltello
Valentina, medico come la mamma morta

La figlia di Ida Milanesi, neurologa scomparsa nel disastro, lavora in un «Covid hotel». Al funerale aveva affermato: sei il mio esempio.

Ha voluto seguire le orme della madre, morta nel deragliamento ferroviario il 25 gennaio di tre anni fa a Pioltello, per diventare medico, e ora sta combattendo in prima linea la battaglia contro il Covid. E, proprio perché impegnata, Valentina Tagliaferri, 26 anni, figlia di Ida Milanesi, la neurologa di Caravaggio che lavorava all’Istituto Besta di Milano, oggi (lunedì 25 gennaio) non sarà presente alla Messa nella chiesa parrocchiale di Caravaggio in memoria delle vittime. Vi parteciperà invece il marito di Ida Milanesi, Marco Tagliaferri, nefrologo dell’ospedale di Treviglio.

Per i parenti delle tre donne vittime del deragliamento del treno regionale partito da Cremona e diretto alla stazione di Milano Porta Garibaldi, (oltre a Ida Milanesi, Pierangela Tadini anche lei di Caravaggio, e Giuseppina Pirri di Capralba nel Cremonese) tornare con la memoria all’incidente rappresenta sempre una ferita che si riapre: «Dopo quanto accaduto - parla il dottor Tagliaferri - non abbiamo più voluto sapere nulla della vicenda e nemmeno di questioni di argomento ferroviario». L’iter giudiziario per individuare le responsabilità di quanto accaduto sta comunque, continuando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA