Piario, sconfitta che fa male a tutti

Piario, sconfitta
che fa male a tutti

Comunque la si veda, da oggi la Bergamasca è (ancora) un pochino più povera. La chiusura del «Punto nascita» dell’ospedale di Piario è un fallimento per tutti noi, per la comunità e per i suoi amministratori, anche perché – polemiche a parte – è davvero difficile imputare in toto a questo o a quell’ente la «maternità» del provvedimento. Colpa del ministero della Salute che non ha accettato la sperimentazione proposta da Regione Lombardia?

Colpa di Regione Lombardia che non è più riuscita a garantire la copertura dei ruoli (pediatri e anestesisti in primis) necessari previsti dalla legge? Colpa dell’ospedale che non è stato in grado di rendersi attrattivo nei confronti di medici e future pazienti? Colpa degli amministratori che non hanno trovato le chiavi giuste per convincere le giovani coppie a diventare genitori? Va da sé che, alla fine, una sconfitta che ha così tante mamme, non è figlia di nessuno…


© RIPRODUZIONE RISERVATA