Terra divorata
Cambiare rotta

San Francesco, nel Cantico delle Creature, scriveva che «nostra matre terra sustenta et governa». L’uomo contemporaneo, invece, sta giocando con le leggi fisiche, aizzandole e provocandole. Dal punto di vista morale pecca di «hýbris», di tracotanza. Da quello scientifico induce, semplicemente, una reazione conseguente all’azione. Si deve cambiare l’economia, perché, come ammonisce Papa Francesco nella «Laudato si’», dimentica i poveri e le future generazioni.

Terra divorata Cambiare rotta
deforestazione dell’Amazzonia: a luglio ne è stato distrutta il 68% in più rispetto al luglio scorso

Da ieri il consumo di risorse naturali da parte dell’uomo eccede quanto gli ecosistemi della Terra siano in grado di generare in un anno. L’umanità, da qui al 31 dicembre, depaupera più di quanto il pianeta riesca a riformare in dodici mesi, bruciando risorse ai propri figli e nipoti. Lo rivela il «Global Footprint Network», l’organizzazione di ricerca internazionale che tiene la contabilità dello sfruttamento delle risorse naturali, «l’impronta ecologica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA