Luna Rossa, trionfo e sogni Si giocherà la Coppa America

Luna Rossa, trionfo e sogni
Si giocherà la Coppa America

La barca costruita a Nembro batte Ineos Uk (7-1) e vince la Prada Cup. Dal 6 marzo la sfida a New Zealand. Il timoniere Bruni: gran giorno per l’Italia.

A distanza di 21 anni Luna Rossa, con lo scafo gioiello della Persico di Nembro, torna a giocarsi la Coppa America di vela. Dal 6 al 15 marzo affronterà Team New Zealand, detentore del trofeo, sempre nelle acque del golfo neozelandese di Hauraki . Le stesse dove nella notte italiana ha battuto due volte Team Ineos UK, chiudendo sul 7-1 e vincendo la Prada Cup. Per l’Italia sarà il terzo assalto alla «vecchia brocca» d’argento: come nel 1992 (con il Moro di Venezia) e nel 2000 (sempre con Luna Rossa). «Un bravo all’equipaggio – si è congratulato l’armatore Patrizio Bertelli – e a tutto il team che ha lavorato senza sosta per ottenere il risultato. Adesso dobbiamo pensare al match finale».

Ad Auckland, l’AC75 – timonato da Francesco Bruni e James Spithill – ha ottenuto i punti decisivi dominando le sfide 7 e 8 con la conferma della netta superiorità su Britannia, che nel round robin l’aveva sempre battuto . Nella prima regata l’imbarcazione inglese ha preso un leggero vantaggio sottovento, marcata stretta da Luna Rossa, apparsa ben presto più veloce e rapida nelle manovre, tanto da passare davanti già a metà della prima bolina. Un brutto giro di boa degli inglesi al secondo gate ha portato Luna Rossa a guadagnare ancora metri di distanza. Fino al traguardo è bastato tenere sotto controllo gli avversari per vincere con un distacco di 1’45’’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA