Alti livelli di antiossidanti riducono il rischio di demenza

Lo studio Possono aiutare a preservare il nostro cervello dallo stress ossidativo a cui è sottoposto quotidianamente.

Alti livelli di antiossidanti riducono il rischio di demenza

I livelli di alcuni antiossidanti nel sangue durante la mezza età possono ridurre notevolmente il rischio di sviluppare demenza da anziani. È quanto emerge da uno studio condotto dal National Institute on Aging americano e pubblicato su Neurology, rivista dell’American Academy of Neurology. Lo studio ha seguito per più di 15 anni 7.283 americani che, all’inizio della ricerca, avevano in media 45 anni e sono stati sottoposti a diverse analisi, tra cui la misurazione dei livelli di antiossidanti nel sangue. Tre in particolare: luteina e zeaxantina, di cui sono ricchi vegetali come spinaci, broccoli o radicchio rosso, e beta-criptoxantina, presente in abbondanza in zucca, cachi, mandarini, peperoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA