«Vespe samurai» contro i danni della cimice asiatica, lanci anche a Chiuduno

Agricoltura Giunto al terzo anno di attuazione, il piano prevede il rilascio di questo insetto nelle otto provincie lombarde dove maggiori sono stati i danni causati dalla cimice asiatica. Quest’anno un lancio interesserà anche la provincia di Bergamo.

«Vespe samurai» contro i danni della cimice asiatica, lanci anche a Chiuduno
Una «vespa samurai»

Ci sono Bergamo e Chiuduno tra le aree in Lombardia in cui sarà rilasciato il Trissolcus japonicus, microimenottero, antagonista naturale della cimice asiatica, meglio noto come «vespa samurai». Giunto al terzo anno di attuazione, il piano prevede il rilascio di questo insetto nelle otto provincie lombarde dove maggiori sono stati i danni causati dalla cimice asiatica: alle originarie provincie di Sondrio, Brescia e Mantova sono state infatti aggiunte nel 2021 quelle di Lecco, Cremona, Milano e Pavia, e quest’anno un lancio interesserà anche la provincia di Bergamo. «La cimice asiatica - ha dichiarato l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Fabio Rolfi - ha già causati danni per centinaia di milioni di euro all’agricoltura italiana. In Lombardia vogliamo tutelare le filiere della frutta, pero e melo su tutte, e dell’olivo sia con investimenti sulle reti antiinsetto che attraverso la difesa fitosanitaria, sempre più centrale nelle politiche agricole del presente e del futuro anche a causa dei cambiamenti climatici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA