Lunedì 20 Giugno 2011

Naècc, domenica
si passa da Sarnico

Aspettando il prossimo appuntamento con i Naècc sul lago d'Iseo - domenica 26 giugno a Sarnico alle 17 al Lido Nettuno nell'ambito della manifestazione “Roc'n Sarnek” - si traccia un positivo bilancio delle ultime gare.

Il lungolago è stato gremito di spettatori domenica pomeriggio, 19 giugno, a Lovere per assistere alle gare dei naècc, le barche tipiche dei pescatori del Sebino. Le prove si sono aperte alle 17 dalle acque antistanti l'Accademia Tadini.

La gara di Lovere era la seconda delle sei prove del Campionato remiero del Lago d'Iseo. In gara c'erano 28 equipaggi portacolori dei paesi rivieraschi che si sono sfidati per un'ora e mezza colorando di giallo, rosso, bianco e blu le acque sebine e regalando ai loveresi e ai turisti di passaggio uno spettacolo di sport e colore davvero suggestivo.

Le premiazioni si sono svolte alle 18.30 alle Piscine di Lovere alla presenza degli organizzatori, del sindaco di Lovere Giovanni Guizzetti e dell'assessore all'Urbanistica del Comune di Lovere Roberto Zanella.

La categoria veterani conferma la classifica della prima tappa di Iseo: quindi primo il naèt  “Clusane” guidato da Antonino Soardi e Gianluca Cancelli, secondo “Tavernola” di Nicola Foresti e Fabio Rinaldi, terzo il naèt “San Rocco” di Almer Marini e Luciano Bosio.

Nella sezione femminile l'associazione Amici del Naèt di Tavernola conferma la sua supremazia ottenendo ancora le prime tre posizioni della classifica. Anna Mometti e Chiara Rinaldi del naèt “Tavernola” si aggiudicano ancora la prima posizione, dietro di loro Lisa Martinelli e Nadia Gaudenzi del “Cambianica (2°) e Miriana Colosio e Marta Pedroni del naèt “Gallinarga” (3°).

Per gli Under 18 – categoria “Marzaiole” – la guida della classifica passa all'equipaggio bresciano “Iseo” di Michele Marini e Dennis Bracchi; secondi Gianluigi Pedretti e Stefano Bettoni del “Tavernola” e terzi Manuel Fenaroli e Andrea Zoppi del “Cambianica”.

Nella classe Under 14 (“Avanotti”) i primi tre posti sono andati rispettivamente a Raffaele Chierici e Matteo Pezzotti del “Tavernola” (1°), Mirko Fenaroli e Alessandro Angeloni del “Sarnico” (2°) e Lorenzo Ferrari e Davide Archetti del “Clusane”.

La tappa di Lovere è una new entry per il campionato e rappresenta una delle due grandi novità dell'edizione 2011. L'altra è il debutto ai remi delle ragazze. Con questa edizione, infatti, entrano in gara anche equipaggi femminili. «Siamo entusiasti di ospitare i naècc e del successo ottenuto dalla manifestazione – ha detto l'assessore loverese Roberto Zanella -. Per il momento non abbiamo equipaggi nostri ma stiamo cercando di interessare alcuni giovani del paese. Contiamo che quella di Lovere non sia una presenza sporadica ma duratura nel tempo».

Il Campionato è organizzato da Gruppo Vogatori amici del Naét di Tavernola, Amici del Naét di Predore, Giovani vogatori clusenesi, Naet Sarnek e ProLoco Tavernola.

In palio ci sono quattro premi:
- il “Naèt d'or” che verrà assegnato al miglior equipaggio della categoria Germani;
- la “Bandiera del Lago” alla quale concorrono i vogatori under 16
- il “Remo d'oro” per l'equipaggio under 14 più bravo
- il “Remo rosa” riservato alla migliore formazione femminile.

La manifestazione è un appuntamento molto sentito sul lago che unisce sport e folclore e richiama un vastissimo pubblico.Sostenuto dallo spirito campanilistico di ogni paese, originato dalla rivalità nella pratica della pesca, rappresenta lo sforzo comune delle diverse località di promuovere l'immagine del Lago d'Iseo facendo riscoprire le antiche tradizioni locali. La Gara sposa lo spirito del G16, il gruppo di coordinamento dei Comuni del Lago d'Iseo nato per promuovere il Sebino in modo coordinato.

La scorsa edizione ha registrato un successo record con oltre 7 mila spettatori e 72 atleti partecipanti. Le attese per questa edizione sono di toccare i 10 mila visitatori.

r.clemente

© riproduzione riservata