Mercoledì 22 Maggio 2013

Floreka a Gorle
tra petali e parole

Saranno i germogli a tenere banco alle sesta edizione di Floreka, il nostro tempo tra petali e parole, la manifestazione diventata ormai un appuntamento fisso a fine maggio per chi ama la natura e promossa in collaborazione con il Comune di Gorle e Ascom.

Quest'anno l'iniziativa ideata da sei giovani amiche legate dalla passione per il verde - Vera Persico, Roberta Caironi, Francesca Caironi, Chiara Milesi, Barbara Federici e Debora Baldini - è in programma per sabato 25 e domenica 26 maggio nella splendida location del parco pubblico di Gorle adiacente alla Villa Zavaritt e al vecchio castello.

«Quest'anno abbiamo deciso di puntare sui germogli. La scelta del tema afferma la volontà di crescita di una forza nuova che si affaccia alla vita. Volontà di crescita e di sviluppo delle proprie risorse per promuovere o ritrovare il benessere, perché migliorare la propria vita è possibile per tutti - affermano le organizzatrici -. Quanto più sperimentiamo la sensazione di poter intervenire nel nostro percorso esistenziale, tanto più ci sentiamo partecipi e capaci di influenzarlo positivamente. Inoltre il tema di quest'anno vorrebbe anche rappresentare la nascita dell'Associazione Petali e Parole che in sei anni, trovando e creando le giuste condizioni e radicandosi tra gli stessi obiettivi con passione e amicizia, tra pioggia e sole ha deciso di darsi una forma e di venire alla luce per dare vita a nuovi progetti».

Spiegano così la nascita e lo scopo dell'Associazione le sei organizzatrici: «Abbiamo dato vita all'Associazione con lo scopo di promuovere e diffondere la conoscenza della natura, dell'ambiente, del paesaggio, del verde e del florovivaismo, delle coltivazioni agricole e della produzione del cibo, dell'importanza di tali beni per la vita della persona e della società, della loro funzione insostituibile per la realizzazione del benessere individuale e collettivo anche mediante la valorizzazione del territorio e delle sue tradizioni».

Gli scopi della neonata Associazione sono due in particolare: sensibilizzare il consumo critico e consapevole agli stili di vita sostenibili e diffondere la cultura della biodiversità e della sua tutela, favorendo la costituzione di un armonico rapporto con la natura nel rispetto delle tradizioni e dell'identità enogastronomica ed agroalimentare del territorio.

Nel week end, i cinquantatre espositori presenti, provenienti soprattutto dal nord Italia, proporranno dalle piante da interno in idrocultura alla coltivazione della lavanda, dai saponi naturali ai bijoux floreali, dalle erbe officinali all'editoria specializzata, dalle tisane ai nidi per la fauna, dalla ceramica raku alle piante curiose provenienti da tutto il mondo. La manifestazione prevede inoltre una serie di appuntamenti che intratterranno il pubblico, grandi e piccini, dalle 10 alle 20 di sabato e dalle 9.30 alle 18.30 di domenica.

Tra le iniziative più curiose: “L'orto dei germogli. Come coltivare e consumare un superalimento” (sabato ore 15) e “L'autoproduzione, decrescita e downshifting. Modelli concerti e ricette per un presente sostenibile”, entrambi a cura di Grazia Cacciolla (domenica ore 11); “Fai germogliare il tuo pollice verde – laboratorio per i bimbi” a cura dell'Orto Botanico di Bergamo (domenica alle 15) e la presentazione del libro ”Dalle Bucce nascono i fiori “ di Carmela Giambrone (domenica 16.30).

Durante la manifestazione sono in programma inoltre: una mostra fotografica di Giulia Romanelli (Auditorium) www.giuliaromanellifoodstylist.it, il laboratorio Raku a cura del Ceramista Vanni Gritti (spazio 48) e la dimostrazione della Lavorazione del vetro a cura di Materiaprima (spazio 50).

Sabato pomeriggio in collaborazione con Suonintorno si terrà all'interno dell'Auditorium un concerto della “Suonintorno Big Band” diretta da Sergio Orlandi, con la speciale partecipazione di Guido Bombardieri.

Tutti i dettagli della manifestazione si possono trovare sul sito www.floreka.sitiwebs.com

e.roncalli

© riproduzione riservata