Sabato 15 Giugno 2013

Treviglio, la pedalata scatta alle 8
In città negozi aperte e visite guidate

Sveglia presto e biciclette pronte. Arriva un grande evento per gli amanti delle due ruote: domenica prende il via il primo «Festival bike della media pianura lombarda». Il centro dell'evento sarà il PalaFacchetti di via del Bosco a Treviglio, che ospiterà questa prima edizione del grande raduno di cicloamatori, cicloturisti e appassionati di mobilità dolce provenienti da tutta la regione. L'appuntamento è promosso dall'associazione «Pianura da scoprire» in collaborazione con gruppi, enti, aziende e operatori del territorio, pensato anche in vista di Expo 2015.

Gli organizzatori consigliano di munirsi di bici in ordine, caschetto protettivo, camera d'aria di scorta e un kit per piccole riparazioni. Sarà un'occasione per fare un po' di sport all'aria aperta visitando luoghi particolarmente suggestivi.

L'appuntamento alle 8 nelle località di partenza dei gruppi capofila: Bergamo, Crema, Comun Nuovo, Isso, Melzo, Mornico al Serio, Pandino, Romano di Lombardia, Soncino, Sotto il Monte, Treviglio e Truccazzano. Dalle 10 ci sarà uno stand gastronomico con i prodotti tipici locali. L'arrivo al PalaFacchetti di tutti i gruppi è previsto entro mezzogiorno, massimo le 13. Al palazzetto dello sport ci si potrà rifocillare al buffet e dedicarsi alla conoscenza del territorio con mostre fotografiche e proiezioni. Qui sarà presente «L'Eco café», lo stand itinerante de L'Eco di Bergamo.

Nel pomeriggio dalle 14 spettacoli ed esibizioni acrobatiche. Verso le 16 le premiazioni dei gruppi: tutte le attività termineranno intorno alle 19,30. E per gli amanti della cultura e dello shopping c'è una piacevole sorpresa: i negozi del centro storico di Treviglio rimarranno aperti fino a tarda sera con offerte speciali ai cicloamatori. Lungo le vie del centro si svolgerà «Antico in via», il tradizionale mercatino dell'antiquariato. Chi è appassionato di storia e arte locale potrà far visita al centro storico, dai musei al Santuario della Madonna delle Lacrime. La Pro loco e l'assessorato alla Cultura hanno organizzato diverse visite guidate.

Roberto Conti

a.ceresoli

© riproduzione riservata