Domenica 06 Ottobre 2013

Miss Ciclismo
Meduri in finale

Miss Ciclismo, la bergamasca Melissa Meduri fa il pieno di voti e approda in finale: la ventenne di Chignolo d'Isola nel prossimo mese di dicembre sfilerà davanti ai migliori corridori del mondo sognando il titolo di «Miss Ciclismo 2013».

Una sala civica di Somma Lombardo gremita di gente ha accolto le bellissime venti prefinaliste nazionali di Miss Ciclismo, concorso riservato alle ragazze che usano la bicicletta anche a livello non agonistico. La giuria, presieduta da Renzo Oldani, presidente della SC Alfredo Binda società organizzatrice della storica corsa “Tre valli varesine”, ha avuto l'imbarazzo della scelta per scegliere le sette più belle che nel prossimo mese di dicembre si contenderanno il titolo di Miss Ciclismo 2013.

A spuntarla sono state: Isabel Bragalini di Castiglione d'Adda (LO), Melissa Meduri di Chignolo d'Isola (BG), Angelica Meldo di Cormano (MI), Giulia Borio di Milano, Melissa Civiletti di Seregno (MB), Alba Pasquariello di Recale (CE) e Valeria Maggiore di Borgomanero (NO).

La ventenne bergamasca si definisce una ragazza semplice e fortunata ad avere una bella famiglia che la sostiene in ogni esperienza. E' diplomata pasticciera e lavora in una pasticceria di un centro commerciale. Non sopporta la cattiveria, l'invidia e la caccia.

Dopo una prima scrematura, in cui si è passati da 20 a 15 concorrenti in gara, le miss sono state suddivise in cinque gruppi da tre. La prima classificata di ciascun raggruppamento è entrata in finale, mentre le cinque seconde classificate si sono affrontate nel ballottaggio che in chiusura di serata ha premiato Angelica Meldo e Valeria Maggiore.

Contrariamente a quanto solitamente avviene nei concorsi di bellezza, tutte le operazioni di voto e spoglio sono state controllate da due “notai popolari” estratti tra il pubblico che hanno certificato la regolarità di tutte le operazione.

Melissa Meduri dopo la qualificazione ha dichiarato:« Non mi aspettavo questo risultato, ma ci speravo fino in fondo. Dedico questo mio successo alla mia famiglia e al mio fidanzato che mi accompagnano ovunque, ma un pensiero non può non andare al mio cuginetto che ho perso l'anno scorso e che sarebbe stato contentissimo di questo mio risultato. Ora devo prepararmi bene per la finale, almeno fino a dicembre dovrò stare lontana dai dolci, e per me che sono pasticcera e golosa non è un'impresa semplice».

«Dopo le due esperienze positive a Gavirate nel 2012 e a Caldana nel 2013 abbiamo deciso di assegnare la prefinale alla provincia di Varese e in particolare a Sergio Gianoli che non ha tradito le aspettative con una grande organizzazione – ha commentato il presidente di Miss Ciclismo, Matteo Romano – il livello delle ragazze in gara era estremamente alto, quasi come una finale. Spiace che ragazze meritevoli siano state eliminate, ma purtroppo questa è la gara».

«In sala abbiamo avuto un pubblico numeroso e le ragazze in gara erano bellissime – ha commentato l'organizzatore della serata Sergio Gianoli – questa prefinale ha messo in mostra il meglio di Miss Ciclismo. Un doveroso ringraziamento va all'amministrazione comunale di Somma Lombardo e Giuseppe Longhin che è stato colui che qui a Somma si è prodigato per portare avanti quei tutti i contatti utili poi alla realizzazione della serata».

Il prossimo appuntamento con Miss Ciclismo è fissato per il 26 ottobre quando a Riese Pio X, in provincia di Treviso, altre sette miss otterranno il lasciapassare per la finale, completando così il cast delle finaliste che nel prossimo mese di dicembre davanti ai migliori corridori professionisti del mondo si contenderanno il titolo di Miss Ciclismo 2013.

r.clemente

© riproduzione riservata