Giovedì 28 Maggio 2009

Degustazioni e mini corsi
Tornano le Cantine aperte

L'ultima domenica di maggio, come sempre da 17 anni, torna anche in Bergamasca l'iniziativa «Cantine Aperte», ideata nel 1993 dal Movimento Turismo del Vino. In tutta Italia centinaia di aziende vitivinicole, otto in Bergamasca, nella giornata di domenica 31 maggio (ma è possibile, per alcune cantine, anche sabato, o, visto il ponte festivo, anche lunedì e martedì: informazioni dettagliate su www.viaggidivini.it o al numero telefonico 0383.212904 o 329.0209509) apriranno le porte per accogliere visitatori desiderosi di una scampagnata tra i vigneti, con la volontà di capire quali realtà si trovino dietro una bottiglia di buon vino.

Anche quest'anno, con il contributo di 10 euro chiesto nella prima cantina visitata, i visitatori riceveranno l'esclusivo calice da degustazione del Movimento Turismo del Vino, la tasca porta bicchiere e la tessera associativa valida un anno. Naturalmente l'ingresso in azienda significa sempre visita guidata alle varie fasi della vinificazione e l'assaggio della produzione. Chi vuole potrà liberamente approfittare dell'occasione per acquistare cassette del vino preferito. Ogni azienda si è organizzata per ravvivare la giornata nel miglior modo possibile. Nell'occasione verrà anche lanciata la campagna per il recupero dei tappi di sughero, che possono essere riciclati.

Queste le otto cantine bergamasche che si potranno visitare: Lurani Cernuschi di Almenno San Salvatore, La Brugherata di Scanzorosciate, Angelo Pecis di San Paolo d'Argon, Medolago Albani di Trescore Balneario; Tenuta Castello e Le Corne di Grumello del Monte, Tallarini di Gandosso, Le Mojole di Tagliuno di Castelli Calepio.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata