Martedì 15 Settembre 2009

Alpini in festa
a Castelli Calepio

Il gruppo Alpini di Castelli Calepio compie 75 anni e festeggerà questo traguardo con quattro giorni di manifestazioni. È il 2 aprile 1934 quando viene inaugurato il primo gagliardetto e attestata la composizione del gruppo Castelli Calepio. Il primo presidente Rottigni Vincenzo, resterà in carica sino al 1948. E domenica 20 settembre per l’occasione dello storico traguardo saranno proprio 75 i tricolori a sventolare per le vie del paese, in occasione della parata.

La festa si avvierà giovedì 17 dalle 19 ed è in programma nell’Oratorio di Tagliuno dove insieme alla parrocchia gli alpini hanno gestito le operazioni di montaggio delle strutture: tenda, palco, gazebo. Prevista la tipica cucina alpina della tradizione bergamasca, pizzeria e bar, la prima sera saranno proiettati alcuni filmati storici su un grande telone che vedrà protagonista il gruppo Alpini di Castelli Calepio. In particolare foto della guerra, interventi come quello effettuato in Friuli per il terremoto, in Val Brembana a seguito dell’alluvione e altri azioni sul territorio, come la sistemazione del bivacco alpino e la costruzione della casa per disabili ad Endine.

Venerdì sera si esibirà, alle 21, la banda di Castelli Calepio. Sabato saliranno invece sul palco il Piccolo coro di Fiorano al Serio e il Coro orobico Ana di Boccalone che allieteranno la serata con i canti della tradizione alpina. Il corteo di domenica 20 partirà dal piazzale Migross in via dei Mille, con ammassamento a partire dalle 8,30 e sfilerà per le vie cittadine facendo tappa di fronte ai monumenti del paese per una breve sosta con deposizione delle corone di fiori. La prima onoranza, ai Partigiani e ai Mille, seguirà l’arrivo in Piazza Vittorio Veneto di fronte al monumento dei Caduti, poi, prima di giungere in Oratorio per la funzione, ultima sosta in Piazza Avis. Arrivo previsto in Oratorio alle ore 10,15 dove seguirà l’alzabandiera prima della S.Messa che sarà celebrata da Don Pietro Natali e Don Matteo Perini con la partecipazione della Schola Cantorum di Castelli Calepio. Il ricavato della intera manifestazione sarà devoluto in beneficenza.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata