Ancora una Creattiva da record Alla fiera ben 56.500 i visitatori

Ancora una Creattiva da record
Alla fiera ben 56.500 i visitatori

Dopo l’ottimo debutto autunnale alla recente Fiera del Levante di Bari, Creattiva torna a casa e conquista l’ennesimo record di visitatori: ben 56.500, con un incremento del 4% rispetto a un anno fa.

Così come registrato per le imprese espositrici, sono in aumento anche i visitatori giunti a Bergamo da ogni parte del Paese e dall’estero. Sommando le tredici edizioni alla Fiera di Bergamo, con le tre di Napoli e quella di Bari, Creattiva ha visto sinora la partecipazione di mezzo milione di appassionate creative e di 2.549 imprese.

L’appuntamento dedicato alle arti manuali, all’hobbistica e al bricolage firmato Promoberg alla Fiera di Bergamo, è riuscito per l’ennesima volta a proporre tante novità e molti temi che vanno ben oltre il pur importante aspetto artistico, culturale e ludico della manifestazione. È il caso, citando alcuni esempi, dei profondi cambiamenti nella società intervenuti a seguito della Grande Guerra alla quale si sono ispirate le concorrenti del concorso di quilt; della riscoperta dell’intaglio e della lavorazione manuale del legno proposta da CreattiWood, che si è sommata a quelle già rilanciate nelle scorse edizioni per il ricamo, il cucito, e altre arti manuali che rischiavano di scomparire; del mettere in relazione il mondo della scuola con quello delle imprese e del pubblico, ottenuto in questa edizione grazie al significativo apporto delle allieve e delle docenti della sezione Moda dell’istituto superiore Caniana di Bergamo, impegnati nei laboratori di taglio e cucito.

Sia il format, che abbina alla ricca parte espositiva uno straordinario menù di eventi collaterali (oltre 1.600 appuntamenti), sia quindi la continua evoluzione della manifestazione, capace di proporre nuove tendenze, formano un mix che evidentemente piace molto al pubblico. Un pubblico che, grazie a Creattiva, non si limita a essere un semplice «visitatore», ma al contrario veste i panni del vero protagonista attivo della manifestazione.

«Difficile trovare nuovi aggettivi per Creattiva - osserva Stefano Cristini, direttore Promoberg - dato che ogni edizione riesce a sorprendere sempre di più e a coinvolgere un numero crescente di espositori e appassionati. In particolare sta crescendo il pubblico proveniente da fuori regione e dall’estero, che si organizza spesso in gruppi, arrivando per la maggior parte con i pullman, ma molti anche con l’aereo, favoriti dai voli low cost di base al confinante aeroporto di Orio.

«Se a ciò sommiamo il fatto che quest’anno ben 220 espositori (circa l’80%) sono giunti da fuori provincia, e che circa la metà (136) sono arrivati da fuori regione, è del tutto evidente che la manifestazione consente notevoli ricadute positive per il nostro territorio, sia a livello economico che turistico. Inoltre, in un contesto che vede il mondo del lavoro colpito dalla crisi, alcuni settori merceologici protagonisti a Creattiva sono stati l’opportunità per molte donne di “aprire” una propria attività professionale. In questo senso - evidenzia Cristini - la nostra manifestazione ha il merito di aver favorito lo sviluppo di una nuova cultura delle arti manuali. Ciò ha consentito alle tante appassionate del settore da un lato di intraprendere un’attività lavorativa, e dall’altro di innalzare notevolmente la conoscenza del settore e il livello qualitativo dei propri lavori».

Oltre ad affollare gli stand, il pubblico ha particolarmente apprezzato i corsi dedicati al legno (CreattiWood); ai fiori (CreattivaInFiore, con i fioristi di Ascom); al ricamo, uncinetto, taglio e cucito. Inoltre grande interesse per i laboratori creativi di alcune carceri italiane, per Creattivexpress, il servizio che ha consentito ai tanti arrivati con il treno e l’aereo di far recapitare a casa anche i pacchi più voluminosi, per L’Eco café, redazione itinerante dell’Eco di Bergamo, per Teo Mangione e la sua Radio Alta Go!, e per le riprese di Creattiva Channel che sfoceranno in tutorial online visibili con tutta comodità da casa.

Classifiche concorsi

1° Beads Contest Creattiva

1°) Daniela Presutti (Gioielli di Roma) di Rocca Massima (LT): «The Sunflower» realizzata con seta shibori, biconi swarovski da 4mm, rocailles di varie misure, componenti in swarovski, perle di fiume,round swarovski , ultra suede,stiff stuff, anima in metallo. Vince buono acquisto 500 euro.

2°) Daniela Madona di Almè (BG): Parure «Semi di Vita» realizzata con filo di alluminio anallergico, modellato e battuto a mano secondo la tecnica wire, arricchito da semi forati legati alla base con filo di alluminio sottile. Vince buono acquisto 300 euro.

3°) Paola Ferrini, di Busto Arsizio (VA): collana «L’Origine & L’Originale» realizzata con Pietre, Madreperla, Cristalli Swarovski, Catene Strass e piattine soutache. Vince buono acquisto 200 euro.

1° CreattiWood Awards

1°) Emiliano Facchinetti di Trescore Balneario (BG): opera «Un mondo, due gioventù» realizzata con legno di tiglio

2°) Andrea Gaspari di Paderno d’Daddo (LC): opera «Non regalate cibo all’umanità affamata, ma insegnate all’umanità a farsi il proprio cibo» realizzata con legno base di cedro e legni vari.

3°) Valentino Maj di Vilminore (BG): opera «Una mela al giorno…» realizzata con legni di Frassino, Acero, Rovere, Ciliegio, Larice, Noce, Tasso.

Creattiva tornerà presto, per la quarta edizione alla Mostra d’Oltremare di Napoli, dove sarà protagonista dal 7 al 9 novembre prossimo.

Alla Fiera di Bergamo, invece, il tempo di smontare in fretta gli stand, e per Promoberg è già tempo di un altro importante appuntamento, in veste doppia. Da venerdì 10 a domenica 12 ottobre torna infatti Alta Quota, la fiera della montagna (padiglione A e area esterna), per la prima volta affiancata da una delle novità più attese del menù fieristico di Promoberg: Agri travel & Slow travel Expo (padiglione B), salone dedicato al turismo rurale e slow. Entrambi gli eventi saranno a ingresso gratuito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA