Elav porta il teatro in Cascina

Elav porta il
teatro in Cascina

In cascina una performance di e con Agnese Bocchi e Tobia Scarrocchia. Una performance che racconta frammenti di follia tra un uomo e una donna, come un gioco nel salotto di casa loro. Tre azioni teatrali che intervallano tre momenti differenti durante la serata, a partire dalle ore 20. La scena sarà il ristorante della Cascina, gli atti saranno proposti in interazione con il pubblico presente ai tavoli, e il racconto strutturato su tre episodi acquisirà forza nel contesto bucolico e rurale della Cascina Elav, storico complesso del 1200.

“Il linguaggio del corpo è certamente tra le potenzialità espressive di chi “fa teatro” una tra le più immediate e diretta. Consente una immersione completa, una conoscenza polipercettiva del mondo che si nutre di una grammatica di gesti estremamente ricca e generatrice di sensazioni, domande, intuizione e metafore. È un sentiero che stimola attraverso le possibilità del corpo in movimento, la delicatezza e la forza dei gesti il ritmo di soste e accelerazioni, l’ascolto della pelle, l’alchimia di riflessi. Una lingua, quella del corpo, “improvvisativa” che sedimenta ed in cui è possibile riconoscere precise cifre soggettive. Scritture fatte con il corpo, coreografie che approfittano di assoli così come una dimensione corale, coreografie sempre in relazione con sé, con lo spazio, con gli altri, con un odore, con un suono, uno sguardo.

Offrire uno spazio possibile, dove la trasparenza diventa ambiente e l’espressività del corpo può incontrare l’espressività della musica e quindi attraverso il movimento si esplora questa dimensione con tutto il corpo come una sorta di caleidoscopio percettivo. Una continua ri-progettazione dello spazio scenico e della relazione”. Bergamo Cascina Elav via Muraschi, 2. Martedì 29 agostoalle 20. www.cascinaelav.com. Telefono: 371.1696607

Tutti gli appuntamenti di Martedì 29 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA