Il primo personaggio «Mood» de L’Eco? Iniziamo  dalla sua creatrice: Roberta
Roberta Todeschini

Il primo personaggio «Mood» de L’Eco?
Iniziamo dalla sua creatrice: Roberta

Al via su L’Eco di Bergamo online una nuova sezione che racconta Bergamo partendo dalle persone comuni, quelle che si incontrano in giro per la città, fuori e dentro dai negozi e dalle attività commerciali, ma anche sul treno o in unoiversitò. A scovare i nostri protagonisti speciali sarà Roberta Todeschini in arte Mood. E proprio lei oggi si presenta.

Si chiama Roberta ma il popolo online la consoce come Mood Bergamo. Ha 37 anni (ancora per poco), ama fotografare la sua città e viverla a spasso per le sue bellissime strade. Ama viaggiare, ridere, divertirsi e conoscere gente. E poi se riuscisse a conoscere Andrea Bocelli... tanto meglio.

Nome: Roberta
Cognome: Todeschini
In arte: Mood Bergamo
Età: 37...ancora per pochi giorni
Dove vivi? In centro
Sei innamorata? Innamoratissima della mia vita in tutti i suoi attimi ed emozioni che la rendono unica.
Cosa fai?Oltre a fare la pendolare e lavorare nel mondo della moda da ben oltre 22 anni, acciuffo paesaggi, scorci, tramonti, albe e qualsiasi particolare che rende la nostra città meravigliosa, in tutta la sua semplicità.
La tua location preferita? Senza alcun dubbio Città Alta, il mio rifugio. Dalle Mura a Piazza Vecchia, passando per tutte le viuzze e angoli nascosti di cui non potrei più fare a meno.
Il tuo piatto preferito bergamasco? Se vale come piatto, quella crosta della polenta che si formava sul paiolo e che ogni domenica era tradizione mangiare a «casa Mood», con il coniglio, preparato con tanto amore da mia mamma.
Sogni nel cassetto: Vivo di sogni! Sogno di trovare una persona con cui poter condividere il mio sfrenato entusiasmo, le mie passioni: dai viaggi alla fotografia, dalla colazione della domenica in Città Alta al semplice giro delle Mura. Sogno di girare il mondo con pochi soldi, con la formula del «baratto», potendo così vivere altri popoli assaporando a pieno le loro culture. E sogno di conoscere il mio mito: Andrea Bocelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA