Illustratrici «Ad alta voce» a Porta S.Agostino
g (Foto by Roberto Vitali)

Illustratrici «Ad alta voce»
a Porta S.Agostino

In mostra fino all’11 febbraio una serie di illustrazioni del collettivo tutto femminile Uncles e Aunts. Il 9 febbraio si svolgerà anche una serata di disegno gratuita su prenotazione.

«Ad alta voce» è il titolo scelto per questa mostra collettiva, un tema ampio che si presta a molteplici interpretazioni da parte di ciascuna artista del collettivo bergamasco di illustratrici UA (Uncles e Aunts). A Giuditta Aresi, Elenia Beretta, Elisabetta Bianchi e Miss Goffetown si affiancano la fotografa Anna Arzuffi e Mara d’Arcangelo, che si occupa di filosofia per l’infanzia. L’esigenza del gruppo è quella di sperimentare forme d’arte e di cultura, creando nuovi intrecci e prospettive. Innesti di conoscenze si fondono con i temperamenti e le intelligenze differenti delle artiste: condividere saperi, per veder germogliare idee.

Lo spazio espositivo a Porta S.Agostino

Lo spazio espositivo a Porta S.Agostino

Ritratti di personaggi reali o attinti dal mondo letterario, acrilici, acquerelli, collage ed elementi tridimensionali sono esposti a Porta S.Agostino fino all’11 febbraio. Durante la mostra la serata del 9 febbraio verrà dedicata alla #drawingnight, format con il quale UA apre le proprie pratiche al territorio da oltre un anno. Si tratta di serate artistico-filosofiche itineranti. Per la serata in Porta S. Agostino il tema è Senza Fili: dall’equivoco nasce il dialogo nelle parole come nelle immagini. Un telefono senza fili di sguardi in-cartati per comunicare l’inafferrabile. Ad alta voce. Interverranno per l’occasione artisti e illustratori professionisti. (Partecipazione a numero chiuso - candidature a [email protected]).


© RIPRODUZIONE RISERVATA