Un settembre di teatro e cinema La programmazione di Cascina Elav
Cascina Elav

Un settembre di teatro e cinema
La programmazione di Cascina Elav

In seguito all’inaugurazione della Cascina Elav avvenuta lo scorso giugno, continuano anche nel mese di Settembre 2016, le attività culturali proposte dal Birrificio Indipendente Elav all’interno del suggestivo spazio di Via Muraschi 2 a Bergamo. Rassegna Teatrale e Cinematografica, Lezioni di Yoga, Visite Guidate nel Birrificio di Comun Nuovo con degustazioni in Cascina.

Le iniziative proseguono con l’obiettivo che ha caratterizzato questi primi mesi di apertura della Cascina e che il pubblico ha compreso ed apprezzato: favorire un ritorno a un antico modo di vivere le arti, i luoghi e la convivialità.

Dopo il successo di pubblico della rassegna di Agosto proposta in Cascina Elav da Biografilm Festival, che dal 2005 anima la città di Bologna con la proiezione di grandi biografie e l’organizzazione di eventi collaterali legati al cinema, arrivano gli ultimi due appuntamenti del cinema all’aperto in Cascina Elav targato Biografilm.

“Per aspera ad astra (attraverso le asperità sino alle stelle)”: per concludere si propone il tema del firmamento dai due - ben diversi - punti di vista degli ultimi documentari in programma. Il primo, il fanta-documentario “The Visit: un incontro ravvicinato”, ipotizza un’invasione aliena sulla terra per porci di fronte a grossi interrogativi sulla nostra umanità; il secondo “Nostalgia della luce” chiude la rassegna cinematografica della Cascina con immagini spettacolari dall’osservatorio astronomico più grande del mondo del deserto di Atacama in Cile collegando l’idea della luce, che proviene dal passato, al concetto di memoria storica (nel deserto di Atacama infatti furono rinvenuti molti dei corpi dei desaparecidos dell’epoca di Pinochet).

L’ingresso per i film è anche questa volta gratuito e l’orario d’inizio fissato per le 21:30.

Per info e prenotazioni: [email protected]; tel: 342.0697926.

THE VISIT: UN INCONTRO RAVVICINATO

Lunedì 5 Settembre, ore 21:30, ingresso libero

(Danimarca, Austria, Irlanda, Finlandia, Norvegia/2015/94’)

Regia di Michael Madsen

Gli alieni ci guardano? Ci ascoltano? E che idea si sono fatti di noi? Il film racconta cosa succederebbe quando e se queste domande avranno una risposta: ovvero quando “loro” verranno a trovarci. L’enfant prodige del cinema danese mette in scena la situazione dell’incontro, i rischi e le tensioni che scatenerebbe, le strategie di politici, scienziati, agenzie spaziali. Un fanta-documentario, una finta storia vera che testimonia un evento mai accaduto, usando questo apparente controsenso per scardinare i nostri pregiudizi su noi stessi. Perché forse guardandoci da una distanza siderale riusciamo a vedere meglio ciò che siamo diventati. E immaginare di spiegare i nostri errori a un’intelligenza aliena è un modo per tentare di non ripeterli.

NOSTALGIA DELLA LUCE

Lunedì 12 Settembre, ore 21:30, ingresso libero

(Francia, Germania, Cile, Spagna, USA/2010/90’)

Regia di Patricio Guzmán

Nel deserto di Atacama, in Cile, sono installati i telescopi più potenti del mondo. Mentre gli scienziati esplorano le immensità del cielo, gli archeologi sondano il terreno alla ricerca delle tracce delle popolazioni precolombiane. Tra gli uni e gli altri si aggira un terzo fronte di ricerca: i parenti dei desaparecidos massacrati sotto il regime di Pinochet, a caccia dei resti dei loro cari. Un film di struggente bellezza, un’originale e profonda riflessione sulla memoria. Le stelle sono le origini del nostro pianeta, la luce che ci arriva da loro è spia di un passato, distante da noi quanto quella stessa luce ha impiegato per raggiungerci. Un documentario sull’infinito che fa riflettere sul tema della memoria e del passato.

- TEATRO IN CASCINA 2016

A Settembre ritornano gli appuntamenti della rassegna Teatro in Cascina 2016.

In conclusione della prima stagione teatrale estiva della Cascina, si propongono altri due spettacoli ATIR – Teatro Ringhiera, compagnia indipendente milanese diretta da Serena Sinigaglia che ha proposto i primi spettacoli in cartellone a Luglio: monologhi e racconti che ben si sono sposati con l’intento di Elav di far tornare in questo luogo le storie, anche in situazioni non esclusivamente teatrali. Il connubio degli intenti della compagnia (che da sempre punta ad un teatro popolare di qualità) con lo spirito della Cascina Elav ha portato a rivivere atmosfere uniche, uno spirito arcaico e primitivo ormai, forse, perduto. Ad aggiungersi nella programmazione del mese di Settembre la novità di due giovani e interessanti realtà della scena contemporanea: l’associazione Quintospazio di Inzago con Ritratti e la giovane compagnia internazionale di circo d’autore Circo Zoè con Naufragata.

Per info e prenotazioni: [email protected]; tel. 342.0697926

RITRATTI

Venerdì 2 Settembre ore 21:30, ingresso gratuito nel cortile della Cascina

di Debora Schillaci

con Debora Schillaci, Antonella Gritti, Claudia Crippa, Michela Schiavone, Stefania Scatigna, Moira Sangiovanni, Debora Caloni; Daniele Richiedei (violino).

Per info e prenotazioni: [email protected]; tel. 342.0697926

Sette personaggi, sette donne che si raccontano e mettono in scena storie intimamente intrecciate. Insieme a queste figure proviamo ad entrare nel mondo e nel sentire femminile per cercare di giungere ad una comprensione che vada oltre il cliché, oltre il luogo comune. Per farlo lo spettacolo utilizza il linguaggio del teatro danza unito a quello prettamente prosaico, con monologhi dedicati ad ogni personaggio protagonista di questo racconto.

Ad accompagnare questo viaggio nel femmineo, le improvvisazioni sonore al violino del giovane talento Daniele Richiedei: musicista dalle molte sfaccettature, svolge intensa attività concertistica sia in ambito jazz che nell’ambito della musica da camera classica e contemporanea in formazioni che vanno dal solo all’ensemble di vari elementi. Collabora regolarmente con alcuni fra i migliori musicisti e gruppi italiani e stranieri.

RACCONTI DI ZAFFERANO.

Si cucina, si racconta, si mangia.

Mercoledì 7 Settembre ore 20:00, costo della cena abbinata a una birra Elav: 18 euro.

di e con Maria Pilar Pérez Aspa

Solo su prenotazione a [email protected]; tel. 342.0697926

“Il rito della sopravvivenza non si celebra da soli” e questo Maria Pilar Pérez Aspa, attrice di Atir Teatro Ringhiera di Milano (in Cascina Elav lo scorso Luglio con l’apprezzatissimo Federico, vita e mistero di Garcia Lorca) lo vuole dimostrare attraverso il suo ultimo spettacolo Racconti di zafferano. Uno spettacolo sul cibo e con il cibo: la rievocazione di una convivialità d’altri tempi, nella cornice di un rituale semplice e diretto come il nutrire e il nutrirsi.

Mangiamo e parliamo con lo stesso organo. Cibo e parole convivono nella nostra bocca e si nutrono a vicenda. Per questo l’atto del mangiare rappresenta uno degli aspetti più evidentemente culturali nell’uomo. Riscopriremo pagine memorabili di Cervantes, Proust, Vicent, Montanari, Scarpellini, Montalbàn, Fernando de Rojas, pagine che parlano di cibo, di fame, di nutrimento, di ritualità. Pagine raccontate, insieme a tante ricette, per gli spettatori/commensali della serata. Si cucina, si racconta, si mangia. Perché col cibo non si gioca ma ci si può divertire.

Cosa succede: durante lo spettacolo l’attrice cucina una paella di carne, secondo la ricetta dell’epoca Cervantina. La serata si conclude con una conviviale cena abbinata alla birra Elav. Durata: 60’ + cena.

MATER STRANGOSCIÀS

Martedì 13 e Mercoledì 14 Settembre ore 21:30, biglietti: 13 euro.

di Giovanni Testori, con Arianna Scommegna, regia di Gigi Dall’Aglio, alla fisarmonica, Giulia Bertasi, scene di Maria Spazzi, produzione ATIR Teatro Ringhiera.

(Spettacolo in sostituzione di Cleopatràs, annullato lo scorso Luglio a causa allerta maltempo).

Info e prenotazioni a [email protected]; tel. 342.0697926

Biglietti disponibili su www.elavshop.com, sezione teatro.

Mater strangosciàs è l’ultimo dei “Tre lai”, i tre monologhi scritti da Giovanni Testori negli ultimi giorni della sua vita. Tre lamenti funebri ispirati a tre straordinarie figure femminili: Cleopatra, Erodiade e La Madonna. Mater strangosciàs è una donna del popolo umile, semplice e pura. La sua terra è la Valassina brianzola e, come Maria, piange la perdita del figlio. Si rivolge a Lui, gli chiede perché gli uomini debbano patire così tanta sofferenza. Lo fa in dialetto brianzolo, la lingua della sua terra e dello stesso Testori. Una lingua che il poeta ha reinventato mescolandola con il latino, lo spagnolo, il francese. Mater strangosciàs è l’ultima opera di Testori: un addio, una preghiera, un testamento. Un lascito di speranza.

La Mater testoriana è Arianna Scommegna che, diretta da Gigi Dall’Aglio e affiancata alla fisarmonica da Giulia Bertasi, si mette alla prova di nuovo con la scrittura poetica e la lingua inventata dei Tre Lai. Dopo la seduzione provocante di Cleopatràs, tocca ora alla Madonna. Non ai piedi del corpo di Cristo sotto il sudario, come vorrebbe il poeta; ma, con intelligente intuizione registica, impegnata in atti domestici che danno alle parole il dolore della Madonna contadina che si incide nella carne e sul volto di Arianna Scommegna, che si riconferma grande interprete testoriana.

NAUFRAGATA

Mercoledì 21 e Giovedì 22 Settembre ore 21:30, biglietti: 5 euro. Ingresso gratuito per bambini fino ai 12 anni

di Circo Zoé: Chiara Sicoli, Anouck Blanchet, Simone Benedetti, Adrien Fretard, Gael Manipoud, Diego Zanoli, Marta Pistocchi, Yoann Breton

Info e prenotazioni a [email protected]; tel. 342.0697926

Biglietti disponibili su www.elavshop.com, sezione teatro.

Naufragata è uno spettacolo di circo d’autore originale, d’impatto, accattivante e poetico allo stesso tempo, dove musica e circo creano un mondo atemporale dove…naufragare per 45 minuti.

Una giovane compagnia di acrobati, autori e musicisti che racconta il viaggio in modo poetico e coinvolgente. Il viaggio corsaro è qualche cosa di più di una metafora per questo spettacolo: è quella sottile, ma profonda, linea di congiunzione che da sempre associa la natura itinerante di una compagnia di circo al viaggio in mare di un battello o di una nave corsara. Allora la necessità di raccontare l’impossibilità di arrivare. Così come nel circo e nell’arte in generale l’approdo ad un’isola è un sogno vano, allo stesso modo anche la vita si genera dal non sostare, dal movimento perpetuo… dal cambiamento. Perché il giorno in cui penseremo di essere arrivati allora sarà la nostra fine.

-----

- VISITE IN BIRRIFICIO a COMUN NUOVO con DEGUSTAZIONI in CASCINA ELAV

Continuano, per tutti i Sabati di Settembre, le visite al Birrificio Elav di Comun Nuovo in via Autieri d’Italia 268, che apre le porte al pubblico per raccontare, attraverso le parole esperte di uno dei due mastri birrai, la propria storia e i propri metodi di produzione manuale.

Un modo per avvicinare il pubblico al mondo della produzione della birra artigianale di Bergamo, un’occasione per far conoscere dall’interno il mondo elaviano e la sua etica.

Verranno illustrate le materie prime utilizzate, la metodologia di produzione e l’intero processo di brassaggio, con visita diretta sull’impianto.

Al termine, degustazioni nel suggestivo scenario della nuova Cascina Elav.

Il costo di questo percorso è di 8 euro a persona e comprende:

- Visita guidata all’impianto di produzione

- Tre birre in degustazione (15 cl cad.), raccontate dal nostro mastro birraio e abbinate a tre assaggi gastronomici

La visita avrà inizio alle ore 18:30 nell’impianto del Birrificio Indipendente Elav, con ritrovo alle 18:15, in Via Autieri d’Italia 268 (trasversale di via Europa), Comun Nuovo (BG), e durerà 45 minuti circa.

In seguito gli ospiti si sposteranno in Cascina Elav, a Bergamo in via Muraschi 2 (a 8 minuti di strada dal Birrificio), dove avverrà la degustazione.

prenotazioni a : [email protected]

Costo della visita e delle degustazioni: 8 euro

- LEZIONI DI YOGA

I Sabati di Settembre alle 11:00 (escluso Sabato 10 Settembre)

Costo a lezione: 5 euro

per info e iscrizioni: [email protected]; tel. 342.0697926

Da Sabato 3 Settembre 2016 nella Cascina di via Muraschi 2 a Bergamo sarà possibile prendere parte alle nuove lezioni dimostrative di yoga della Cascina Elav. Le lezioni, tenute da Elena Guerini, hanno una durata di 60’ e un costo di 5 euro a partecipante.

Elena Guerini: il suo percorso comincia nel 2003 sotto la guida di Miriam Caffi, allieva di Renato Turla e di Dona Holleman.

Frequenta nel 2007 il corso istruttori dello stesso Turla, fino a conseguire il diploma nel 2011 presso la scuola Yoga Kanda entrando così a far parte dello Jyotim International Associatione of Yoga. Durante il percorso per diventare istruttrice ha preso parte a stage e corsi fino all’ottenimento di certificazioni quali “Psycho-anatomo-physiology” e “Back Bends”. Tuttora pratica all’istituto Jyotim.

Dal 2010 insegna in provincia di Bergamo a studenti delle superiori, sportivi e appassionati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA