Una margherita per l’Airc Coinvolti anche i bergamaschi

Una margherita per l’Airc
Coinvolti anche i bergamaschi

Anche due garden bergamaschi aderiscono all’iniziativa una «margherita per l’Airc», la margherita solidale italiana al 100% dedicata ad Airc (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro).

L’Associazione italiana Centri Giardinaggio (AICG) e i suoi clienti si uniscono ad Airc per sostenere la formazione di un giovane ricercatore.

Nella provincia di Bergamo l’iniziativa, nata grazie alla Filiera agricola italiana Spa della Coldiretti per la promozione e diffusione della margherita di produzione italiana, viene proposta fino al prossimo 25 aprile presso il garden Centro Verde di Caravaggio e presso la Società agricola Centro Verde dell’isola di Ponte San Pietro.

In occasione di questa campagna che coinvolge complessivamente circa 50 garden su tutto il territorio nazionale le piante di margherite vengono vendute al prezzo di 4,50 euro, di cui 1,50 euro sarà devoluto ad Airc.

«Partecipiamo volentieri a questo progetto - spiega Sebastiano Pirola, uno dei titolari del Centro Verde dell’Isola associato a Coldiretti Bergamo – perché riteniamo importante dare il nostro contributo alla ricerca per sconfiggere una delle malattie più gravi del nostro tempo».

La margherita per l’Airc sarà contrassegnata da un’etichetta firmata Airc,, Aicg e Fai Spa - Filiera agricola italiana spa che garantisce la qualità e la provenienza delle piante. Anche quest’anno testimonial della campagna è Enzo Iacchetti che rinnova così la sua vicinanza all’attività di Airc e dimostra nel contempo il suo amore per l’Italia ed i suoi fiori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA