Bar danneggiato dalle fiamme Costa Volpino, trovate due taniche

Bar danneggiato dalle fiamme
Costa Volpino, trovate due taniche

Il gesto intimidatorio nella notte al K2, bar aperto da poco sulla strada per Pisogne. «Mai ricevuto minacce». Anni fa altri due casi simili.

Un gesto intimidatorio che ha rischiato di distruggere un’attività commerciale giovane: in un locale di Costa Volpino, qualcuno ha versato della benzina e ha appiccato il fuoco. L’episodio è sinistramente simile ad altri incendi che, negli anni scorsi, hanno provocato gravi danni ad altri due bar della zona, a pochi metri di distanza da quello preso di mira l’altra notte. Che ci sia una regia unica dietro i tre incendi, per ora, gli inquirenti tendono a escluderlo, ma se è vero che tre indizi fanno una prova, allora ci saranno sicuramente ulteriori sviluppi. A finire nel mirino è stato questa volta il K2, un bar aperto meno di un mese fa e affacciato su via Cesare Battisti, la strada che collega Costa Volpino a Pisogne. Titolare e gestore è Michele Avanzini, un giovane che dopo aver gestito altri locali e lavorato in una fabbrica camuna, si è lanciato in questa avventura imprenditoriale.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 5 giugno 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA