Dai Social alla «Spanchinata» Tutti in sella per gli auguri

Dai Social alla «Spanchinata»
Tutti in sella per gli auguri

L’hanno chiamata «Spanchinata», ma l’impresa si è compiuta in sella. Che c’entra il nome allora? È presto detto: la Panchina Gigante - nella fattispecie - in questione è quella che domina la località di Spiazzi di Rogno, dove un centinaio di infaticabili pedalatori hanno deciso di darsi appuntamento il giorno della Vigilia di Natale per brindare e scambiarsi gli auguri di buone feste.

L’idea ha preso il «la» da un gruppo di amici appassionati grazie al tam tam sui social network, con l’immancabile hashtag «#Spanchinata». E ha visto raccogliersi attorno alla comune predilezione per la due ruote a trazione umana, cicilisti di ogni genere: stradisti, cultori del fuoristrada, cicloturisti e amanti dei pedali vintage in sella a bici d’epoca, sia appartenenti a blasonate società della zona, sia singoli appassionati provenienti dalla bassa e media Valcamonica come pure dalla Franciacorta e dal Sebino, non senza qualche cugino orobico giunto da Rogno, Costa Volpino e Lovere.

Due chilometri e mezzo di arrampicata piuttosto ripida ma alla portata di ogni tipo di ruota, con punte di pendenza del 20%, sono stati quelli che si sono frapposti tra gli allegri partecipanti e il bicchierino augurale agognato in cima.

Clima festoso e cappelli da babbo Natale hanno completato l’opera, assieme al brindisi con panettone che ha concluso la mattinata. Non senza che il centinaio di intrepidi si desse appuntamento all’anno prossimo per rinnovare la «Spanchinata». Inevitabile la coda di foto ricordo condivise sui principali social network con l’hashtag di rito. A documentare il panorama mozzafiato che di certo ha rinfrancato molti dei pedalatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA