Navigazione sul lago: passeggeri + 18% Expo? No: le ragioni principali sono altre

Navigazione sul lago: passeggeri + 18%
Expo? No: le ragioni principali sono altre

Da aprile a ottobre 2015 i passeggeri trasportati sul lago d’Iseo ha registrato 1.199.000 passeggeri: un incremento a doppia cifra, pari al 18% sullo stesso periodo 2014.

Merito dell’Expo? Anche, scrive la società in un comunicato: ma l’aumento è legato «in primo luogo alla Festa di Santa Croce, durante la quale il numero di passeggeri trasportati ha superato il valore di 150.000 persone con un sostanziale raddoppio della portata registrata di consueto nel mese di settembre».

«Tenendo presente che la festa è un evento ciclico, i risultati ottenuti sono legati all’ottima integrazione tra Navigazione Lago d’Iseo e il territorio, alle iniziative specifiche di promozione. I n ultima istanza, a una maggiore attenzione da parte dei tour operator verso l’offerta turistica lombarda per effetto dell’Expo».

Per quanto riguarda la promozione del Lago d’Iseo, la società di navigazione ha predisposto anche in questo esercizio un programma di tour e crociere, a tema e su rotte dedicate, rinnovando le proposte già sperimentate negli anni precedenti e integrandole con l’inserimento di nuovi percorsi, proposti in proprio e aderendo alle iniziative di alcuni comuni, come ad esempio il Battello dell’Arte, oppure le minicrociere Vertigini di bellezza organizzate con Lovere Arte e lo IAT di Lovere. Inoltre sono state attivate partnership a scopo promozionale con società private come Boario Terme o realtà istituzionali come il comune di Iseo per il Festival dei Laghi.

Anche a stagione finita, l’azione di promozione continua a vedere impegnata Navigazione Lago d’Iseo che lo scorso ottobre ha partecipato a diverse borse del turismo come La Borsa dei Laghi d’Italia 2015 a Desenzano, coordinata da Brescia Tourism, ed “Il salone internazionale svizzero delle vacanze” a Lugano.

Intanto è stato reso noto che Emiliano Zampoleri è il nuovo direttore d’esercizio della società. Zampoleri è stato uno stretto collaboratore del precedente direttore, Salvatore Vitulano, di cui raccoglie l’eredità in termini di organizzazione del servizio di linea e di sviluppo di servizi aggiuntivi nel settore turistico in affiancamento alle iniziative di promozione del territorio delle diverse realtà del Lago d’Iseo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA