Ritrovato morto il 19enne nel lago Il corpo era a 35 metri di profondità

Ritrovato morto il 19enne nel lago
Il corpo era a 35 metri di profondità

Il ragazzo, di Villa d’Ogna, si era tuffato giovedì pomeriggio a Castro e non era più riemerso.

Poco dopo le 17,30 è stato ritrovato il corpo di Alexandro Mercedes Frias, il 19enne originario della Repubblica Dominicana, che si era tuffato giovedì pomeriggio nelle acque del lago d’Iseo a Castro. Era a 35 metri di profondità, incastrato nelle radici di una pianta: il corpo è stato recuperato dai sommozzatori di Treviglio.

Il giovane si era tuffato dalle «piramidi», ma nell’impatto con l’acqua qualcosa è andato storto: forse il giovane si è fatto male, forse si è fatto prendere dal panico, fatto sta che i suoi amici lo hanno visto annaspare e poi sparire sott’acqua. Il dramma si è consumato attorno alle 16 tra il centro abitato di Castro e la località Gré. Alexandro Mercedes Frias, originario della Repubblica Dominicana, aveva raggiunto Lovere in pullman insieme a due amici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA