A San Simone l’«hotel di ghiaccio» Giovedì apre l’Igloo Village

A San Simone l’«hotel di ghiaccio»
Giovedì apre l’Igloo Village

Cena in rifugio, ma pernotto in… igloo, in una sorta di «hotel di ghiaccio». L’idea, originale, è venuta ed è stata realizzata, da Davide Midali, il rifugista dello Scoiattolo, a San Simone di Valleve.

Nella stazione sciistica, dove le seggiovie sono ferme da due anni, da giovedì aprirà l’Igloo village, simile a quello più famoso di Zermatt, in Svizzera. Realizzato nella spianata bianca davanti al rifugio, potrà complessivamente ospitare 16-17 persone. Ci saranno casette ghiacciate, illuminate dalle candele, da due posti, e la «Suite» che potrà ospitare fino a sei-sette persone.

Nel pacchetto offerto a chi desidera un’esperienza romantica, avventurosa o comunque singolare, anche cena, colazione e, la mattina dopo, la ciaspolata con guida alla ricerca dei camosci di San Simone.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 12 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA