Auto investe tre donne a Olmo, una muore Dopo la tragedia il paese è sotto shock

Auto investe tre donne a Olmo, una muore
Dopo la tragedia il paese è sotto shock

Olmo al Brembo è scioccata per il tragico incidente che si è verificato sabato sera e in cui ha perso la vita una donna e altre due sono rimaste gravemente ferite.

Delfina Zanchetta, 78 anni, non ce l’ha fatta: è morta infatti a seguito dei traumi riportati dopo essere stata investita, insieme ad altre due donne, da una Citroen C3 che viaggiava in direzione di Bergamo. Tutto è successo verso le 18.45, al termine delle messa prefestiva. Le tre donne avevano seguito come di consueto la Messa nella Parrocchiale di Sant’Antonio abate e, abitando tutte nel giro di 15 metri più a monte, in zona bivio per Santa Brigida, si erano incamminate lungo la strada provinciale 1 che porta a Mezzoldo, e che a Olmo al Brembo prende il nome di via Roma. Una volta percorso i circa 200 metri che separavano la parrocchiale dalla zona in cui abitavano, quando si trovavano a circa 30 metri da casa hanno attraversato la provinciale sulle strisce pedonali, all’altezza della tabacchieria del paese, dove si trova anche l’info poit di Olmo, un attraversamento particolarmente visibile (strisce bianche su sfondo rosso) e ben illuminato.

In quel mentre, però, un’auto Citroen C3 guidata da una villeggiante di 43 anni, sopraggiungeva in direzione di Bergamo e ha falciato il terzetto. Subito sono partite le chiamate di soccorso al numero unico di emergenza. Qualcuno ha avvisato anche il sindaco, Carmelo Goglio, il quale ha allertato subito i Carabinieri. Ad avere la peggio è stata Delfina: le condizioni della signora, incosciente, sono apparse subito molto gravi, a nulla sono valsi i disperati tentativi dei soccoritori dell’ambulanza e dei sanitari accorsi con l’automedica di rianimarla: alla fine il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso della 78enne.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 13 novembre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA