Berbenno sconvolta per la morte di Paolo Il dolore del paese, si aspetta l’autopsia

Berbenno sconvolta per la morte di Paolo
Il dolore del paese, si aspetta l’autopsia

La notizia della morte di Paolo Todeschini, papà di due gemelle di 14 anni, ha creato dolore e sconcerto a Berbenno.

Dolore, sconcerto, incredulità. Berbenno sta vivendo giorni pieni di interrogativi, capaci però di unire ancor più i suoi abitanti. La notizia della morte di Paolo Todeschini dopo un giorno di andirivieni tra ospedali e casa, in preda a forti dolori addominali, circolava nel paese valdimagnino già dall’alba di mercoledì. Con il dolore dei familiari che ora vogliono anche delle risposte. Aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti, sarà effettuata l’autopsia.

Ma cosa è successo? All’alba di martedì, Paolo Todeschini - come ricostruisce l’esposto della famiglia inviato in procura - inizia a soffrire di dolori addominali e al Pronto soccorso del Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro viene sottoposto ad accertamenti e poi dimesso con una diagnosi di diverticolite subacuta. Ma i dolori aumentano e alle 18 viene portato all’ospedale Humanitas Gavazzeni, dove muore 5 ore dopo.
Per esprimere vicinanza alla famiglia del defunto, la parrocchia ha deciso di annullare le manifestazioni a corollario della festa dell’oratorio, in corso. Niente musica, né tornei e giochi serali.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 29 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA