«Buon viaggio Bordo, sei nei nostri cuori» Non ce l’ha fatta il 20enne caduto in moto
Lorenzo Bordogna

«Buon viaggio Bordo, sei nei nostri cuori»
Non ce l’ha fatta il 20enne caduto in moto

Non ce l’ha fatta Lorenzo Bordogna: è morto all’ospedale Papa Giovanni XXIII dov’era giunto in condizioni molto critiche dopo l’incidente nella galleria di Camerata Cornello.

È morto Lorenzo Bordogna, il ventenne di San Giovanni Bianco vittima, sabato 30 giugno, di un incidente stradale nella galleria Darco di Camerata Cornello, sulla provinciale della Valle Brembana. Il giovane era ricoverato all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. I genitori, mamma Katy Gritti e papà Daniele, preso atto della situazione disperata del figlio, avevano già acconsentito al prelievo degli organi : i traumi riportati nell’incidente sono stati tremendi e, nonostante il prodigarsi dei medici, le possibilità di ripresa erano quasi nulle. «Ciao amore mio, ti voglio tanto bene... Un giorno ci rivedremo sicuramente»: a dare la notizia della morte del giovane Lorenzo Bordogna, è la mamma Katy Gritti su Facebook.

«Mi mancherai amico mio, mi mancherà la tua voglia di vivere, il tuo sorriso e mi mancherai in pista. Buon viaggio, spero che lassù potrai proteggerci. Ci rivedremo, non è un addio ma un arrivederci, ti voglio bene Bordo» scrive su Instagram un amico e si moltiplicano i messaggi di vicinanza alla famiglia e i ricordi di Lorenzo tra i tantissimi amici sui social. Lorenzo infatti frequentava la Scuola edile di Bergamo ed era molto conosciuto per la sua passione per le moto.

Lorenzo Bordogna, sabato sera, viaggiava in sella alla sua moto da enduro, con la quale si stava recando al lavoro a Bracca. Arrivato nella galleria Darco, a Camerata Cornello, all’altezza della località Orbrembo si è verificato l’incidente. Il giovane avrebbe fatto tutto da solo: avrebbe perso il controllo del mezzo, urtando uno dei paletti di segnalazione del margine di carreggiata.

L’urto lo avrebbe scagliato in mezzo alla strada, senza coinvolgere altri mezzi, ma con un volo di diversi metri e purtroppo talmente violento da far perdere conoscenza al giovane. A dare l’allarme e a richiedere i soccorsi al 112, gli automobilisti di passaggio nei momenti successivi all’incidente. Sul posto sono arrivate l’ambulanza della Croce rossa di San Pellegrino, di stanza a Lenna, l’auto medica di San Giovanni Bianco ma, data la gravità della situazione, la Soreu alpina ha inviato in posto anche l’elicottero del 118, decollato da Brescia. Sul posto anche i carabinieri di San Pellegrino, per i rilievi del caso, e i vigili del fuoco del distaccamento di Zogno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA