Cadute, malori, incidenti sugli sci Ancora superlavoro per il 118

Cadute, malori, incidenti sugli sci
Ancora superlavoro per il 118

Cadute, malori, incidenti sugli sci: anche oggi 31 dicembre è una giornata di superlavoro per i soccorritori del 118. Alle 9,42 a Cusio, sul monte Avaro, l’elicottero di Como si è alzato in volo per soccorrere un cinquantenne precipitato nella zona del rifugio

Cadute, malori, incidenti sugli sci: anche oggi 31 dicembre è una giornata di superlavoro per i soccorritori del 118. Alle 9,42 a Cusio, sul monte Avaro, l’elicottero di Como si è alzato in volo per soccorrere B. I., un cinquantenne residente a Boffalora d’Adda (Lodi) precipitato nella zona del rifugio: ha riportato un trauma cranio-facciale con perdita di conoscenza ed è stato trasportato in codice giallo all’ospedale Papa Giovanni.

Poco più tardi, alle 10,48 in Roncola San Bernardo, un altro cinquantenne, V. A., ha avuto un arresto cardiocircolatorio in strada: è intervenuto l’elisoccorso di Sondrio e il medico ha praticato le manovre di rianimazione riuscendo a far riprendere il ritmo cardiaco. L’uomo è stato quindi trasportato al Papa Giovanni in codice giallo.

Gli elicotteri e le ambulanze del 118 sono stati quindi impegnati sulle piste da sci: alle 11,22 a Foppolo per un undicenne in codice verde, alle 12,26 a Castione per una donna di 44 anni in codice giallo, alle 13,10 a Foppolo per un 17enne in codice verde, alle 13,35 ancora a Foppolo per una bambina di 8 anni in codice giallo, alle 14,10 ad Ardesio per un undicenne in codice verde, alle 15,49 a Colere per un codice verde e alle 16 a Castione per una bimba di 4 anni in codice giallo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA