Cala il buio, 39enne si perde in montagna Soccorsi in azione per tre ore a Carona

Cala il buio, 39enne si perde in montagna
Soccorsi in azione per tre ore a Carona

Una donna di Capriate si è persa nel pomeriggio di sabato 8 dicembre al rientro dal sentiero estivo del rifugio Calvi.

È stata ritrovata illesa una donna di 39 anni di Capriate San Gervasio che aveva perso l’orientamento e non riusciva a rientrare a causa del buio. Era partita da sola verso le 13 di oggi, sabato 8 dicembre, per una passeggiata verso il rifugio Calvi, dopo avere preso il sentiero estivo. Quando però ha deciso di rientrare si è trovata in difficoltà e ha chiamato il 118. Per fortuna riusciva a comunicare per mezzo del telefonino e così i soccorritori sono riusciti a localizzarla, dopo avere avuto alcune indicazioni, e a recuperarla.

Sul posto otto tecnici della VI Delegazione Orobica Cnsas, la Guardia di Finanza e i Vigili del fuoco. L’intervento è cominciato verso le 17.45 e si è concluso poco dopo le 20. «Quando si esce per un’escursione, soprattutto in questo periodo in cui il buio cala prima del solito, è sempre utile calcolare bene prima i tempi per il rientro» mettono in guardia i tecnici del Cnsas, Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico della Lombardia . Può anche essere molto utile portare con sé una torcia elettrica per segnalare la propria presenza e avere installata sul telefonino un’applicazione per la geolocalizzazione, come GeoResQ oppure WhereAreU, disponibili per tutti i tipi di cellulari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA